31 ott 2008

Le manifestazioni studentesche

Grande la manifestazione di ieri e poi gran tonfo al cuore al passaggio della scritta ITIS G.Galilei su sfondo rosso obbligatorio, grandi ricordi:
ing. D'Alessio (le metto 4 meno, meno, meno...).............. presente!
ing. Cilli ...................................................................................    presente!
prof Servaggio (ma che m'hai fatto er culo da Serpieri) ...    presente!
dott. Quarino  (ve distruggo)................................................    presente 

Noi chissà perchè manifestavamo contro l'Austria, ma che ce frega, l'importante è n'assene a spasso e nun entrà a scola
Beata gioventù così piena de speranza (esperanza de escobar)

30 ott 2008

There is no more tripp for cats.... anymore

Eèèh! quanto sarà sempre più duro regredire.......
Noi con i nostri padri ricostruivamo l'Italia, col duro lavoro e le privazioni quotidiane creavamo ricchezza...
Per noi l'università con le sue aule fredde d'inverno e afose l'estate era una cosa splendida. Allora si e no esistevano 10 corsi di laurea nelle più grandi....
Poi a forza di botte inventive, di nuove generazioni creative, con la benedizione ecclesiastica il debito nazionale cresceva, cresceva e chi poteva si infagottava all'inverosimile.......
Mò la festa è finita, una parte del nostro pil se lo spendono le famiglie degli immigrati all'estero e si deve indietreggiare.... nun c'è più trippa per gatti.
Per i meno portati allo studio, futuro esercito di disoccupati o frequentatori di call center, si dovrà tornare all'apprendimento di tutti quei mestieri oggi riservati ai nostri bistrattati immigrati.
Non è poi così dura, visto che ci abbiamo campato e ci campano in tanti, magari sarà dura per quei genitori che vogliono assolutamente un figlio laureato anche se con laurea di serie B o C.
Ma a tutto ciò la classe delle giovani generazioni e dei baroni non è preparata, per questo sarà molto ma molto dura......
Patetici poi coloro che insistono su una diminuzione delle prebende di lorsignori o dei militari, non hanno capito niente della vita, nè chi siano i padroni ed i servi.....
D'altronde potevano darlo un messaggio i predecessori prima di essere mandati a casa a carci in culo, se ce fusse stato il vecchioamico Placido avrebbe senz'altro sentenziato: "per i più saranno sicuramente cazzi da cagare.." 

23 ott 2008

Requisiti minimi di appartenenza ad un bobbolo

Come da giornali odierni:
1) - Avere un montepremi da 100 milioni di Euri
2)- Avere un senatore ex partito nazionale, assolto dopo 14 anni per mafia, (ma ancora inquisito per altri motivi non segnalati dai vari media, ad esclusione del tg3)
3)- Donne vestite di nero che rivelano abusi sessuali ricevuti da un uomo vestito di marrone, nel segreto di celle di meditazione spirituale
4)- Avere uno scrittore minacciato di morte da delinquenti (definiti camorristi) ed un opinion-maker dalla chioma   fluente ex truffatore ai danni dello stato che dà la soluzione per liberare il nostro mezzogiorno dai delinquenti assassini, dicendo che basta ignorarli
5)-  Avere sequestrato tonnellate di salumi pieni di vermi
6)- Avere uno sciopero di addetti all'ippica per ricevere sovvenzioni dallo stato, in quanto il bobbolo non porta più la biada ai cavalli, ma punta tutto sul jackpot miliardario
7)- Scoprire che bisognerebbe lavorare a milano con stipendi da milano e vivere a roma , napoli o palermo ove tutto costa di meno, nonostante costretti a pagare u pizzo
8)- Un figlio appartenente a questo bobbolo giustamente non possa mai chiamarsi "Venerdì", solo in futuro, se famoso, come nome d'arte, per ora si attacchi
9)- Avere un bonolis a Sanremo per 1 million (poco se pensiamo a michelle): Ecco perchè Prodi ogni anno aumentava il canone del 3% a noi che, parte onesta del bbobbolo, puntualmente lo paghiamo
10)- finalmente a Voi BECKHAM che va in "una squadra stellare, il sogno di Berlusconi.." anche se "il 32enne Spice Boy arriverà inizialmente da solo, Victoria resterà ad Holliwood...."
11)- nel centro storico di Roma sono tornati i vu cumprà, che ormai hanno lasciato tutti i litorali e vendono i loro oggetti griffati (non inferiori agli originali), davanti ai negozi di rappresentanza delle grandi firme.
12)- ......................................................................
13)- .....................................................................

09 ott 2008

Guerre Tajane

Qualcuno dice che siamo in guerra: lo stato al sud proclama la guerra alla malavita.
Se così fosse però dovrebbero entrare un vigore le leggi di guerra e in special modo la legge marziale per i pubblici ufficiali che ricoprono incarichi a spese del bobbolo.
Altro che essere eletti al sonato della repubblca o i 4 o 7 anni con la condizionale per le varie talpe che affollano le procure!
Quelli usano i mitra e noi rispondiamo con le chiacchiere.

I ladri de Pisa

Non si fideno, se guardeno in cagnesco, so scettici, dubbiosi: nun se prestano più na lira!
E così, mentre inflazione e tassi di sconto scendono, loro se aumentano er tasso interculario.
Sanno bene a chi è facile rubare....  E Robin hood, direte Voi , che fa ... che faa...
Il nostro eroe lavora come un matto, 24 ore al giorno, è sempre sudato, affannato, re--distribuisce e, pienamente soddisfatto del suo operato, si fa intervistare dai suoi giullari sempre a sorriso ponderato ma al contempo aperto. E' un grande

Settembre andiamo....

Questo periodo dell'anno mi affascina e mi trova impegnato nei lavori contadini: preparazione della terra alle coltivazioni invernali.
 Il silenzio dei campi ricorda quello delle piste innevate di gioventù ed entrambi riconciliano alla vita.