07 feb 2009

L'uomo dei tortellini e la scorreggia cervicale

.....Come mai contessina oggi vi accanite così tanto al piano?
......Eèèè la musica per me è un grande sollievo!
Così negli ambienti aristocratici si mascherava la necessità fisiologica dovuta alla fermentazione intestinale e anche se ai maschi (i cavalieri) era concesso scoreggiare, ben lo facevano, ma senza porre enfasi all'atto e i sottoposti venivano aspramente redarguiti in caso di rumorosità non camuffata. Passano gli anni ed i cafon villani (i sottoposti), cui era concesso il solo rutto, piano piano si sono impadroniti dei diritti dei loro padroni cosicchè in tutte le connivenze, a mano a mano che si diventa più intimi l'uso della scorreggetta, a volte anche a scopo ilare davanti alla TV, rinforza l'intimità dei branchi e consolida il legame della coppia.
Il tutto procede  fino a che nel gruppo o nella coppia qualcuno per riappropriarsi della sua autorità sugli altri, sancita dal suo blasone, non cominci a scoreggiare dal cervello a questo punto possono avvenire le rotture anche tra le coppie più ferree.
La scorreggia cervicale non è per i poveri umani!

Nessun commento: