29 mar 2010

Cosa resterà marzo 2010

- C'è ancora da fare
- Il tuo voto fa la differenza
- Di persona, di cosa, di cuore, di parola, di mischia
- La forza della buona politica
- Noi appoggiamo solo i migliori  (?)
- Ti puoi fidare
- Con te
- La mia forza siete voi
- Parla con me
- Uno di noi

Cosa resterà ?
Certo se il bobbolo si fosse battuto per un rimborso elettorale ai solerti cittadini che hanno pertecipato alla riffa, invece che ai caporioni, forse ci sarebbe scappata una pizza per qualche famiglia bisognosa, ma così non saprei proprio cosa dire.

El guru



El guru ce l'ha sempre duru

Mamme aricordateve di predicarlo ogni sera ai vostri pargoli, prima di metterli a letto, ve ne saranno grati.
El guru, poverello, è un essere umano all'incirca come tutti noi, può nascondersi sotto moltissime vesti, perchè è carismatico e sa circondarsi  di fantomatico mistero.
Il guru promette felicità e gioia a tutti, all'inizio quasi sempre in maniera gratuita, ma poi si ricorda inevitabilmente che anche lui ha le sue necessità fisiologiche.
Allora mamme, direte voi, ma come posso riconoscere il guru da un leghista, visto che dalla patta è impossibile?
Il leghista ha sempre qualcosa di verde e prima o poi dirà che roma è ladrona, parlerà di federalismo ai vostri pargoli che ne resteranno estasiati, mentre un guru per essere più convincente mette strani abbigliamenti, copricapi costosi e recita coreografie adattate alla fantasia bobbolare.
Anche lui però svolge la sua brava funzione sociale nell'alleviare il cammino dei più miseri in questa valle di dolore, ma spesso si monta la testa, supera i limiti della decenza dà fuori di cervello ed allora poi tocca sempre al bobbolo pagargli vitto e alloggio nelle patrie galere.
El guru, qualunque veste indossi, andrebbe evirato e con palla di piombo al piede, rieducato nei campi di lavoro adeguatamente predisposti, per restituire alla comunità un minimo di tutto ciò che da lei ha avuto.

23 mar 2010

Zeru alibi

Mi spiace ragazzi ma se perseverate nei vostri comportamenti saremo costretti a raddoppiare le penitenze: invece di due ave, pater e gloria passeremo a quattro, poi a otto e così via.
E per i non credenti ?
Per i non credenti vale sempre la solita:
dire, fare, baciare, lettera o impalamento?


19 mar 2010

Evoluzione



La consorte ieri mi ha confidato che con l'uscita del busi, non c'è più
stimolo a vedere l'isola e questo mi ha di molto allertato.

                        Sta erudendo paurosamente.

16 mar 2010

Arridatece er pappa re

Il cambiamento corre più veloce di quanto un bobbolo possa abituarvisi e lo si vede dalle facce smarrite, dai discorsi sui mezzi pubblici: il bobbolo ha bisogno di certezze, di guida sicura.
Come si fa a fidelizzare un bobbolo quando contando delle misere firme si arriva a risultati diversi e variabili in base a chi, pur pagato profumatamente per contare, vuole dare una sua interpretazione anche ad una scienza come la matematica.
Ora più che mai occorrerebbe l'infallibilità dell'ex cathedra che solo lui poteva dare ed invece si ostinano ad incensare un impostore, un pappolaro, un millantatore autoreferente col suo falso "justum est, equum et salutare" e più lo strilla ormai più semina dubbi almeno tra i più eruditi.
Questa volta, secondo me, l’hanno fatta grossa e fuori dal vaso.
Son sicuro che le prossime le perderanno e quelli che verranno, aboliranno tutte le porcate fatte da questi, faranno in modo che chi ha più di un tot, non possa candidarsi, aboliranno tutte le caste, venderanno la rai, metteranno la burocrazia al servizio dei cittadini, laicizereranno il paese, eliminereranno le auto blu, toglieranno l’80% degli addetti alla politica etc.. etc..
Ah, ma come prima cosa senz'altro aboliranno le provincie.

10 mar 2010

Er torzolo


Quanno che nonna mia capava er broccolo,
noi rigazzini je se stava ntorno
tutti estasiati, quasi a regge er moccolo
lei ce guardava allegra e cor cortello
staccava le cimette ad una ad una
poi un pezzo pe’ ciascun ce dava er torzolo...........

(ch’era un peccato dovè sprecà la vitamina)


Quale ricompensa alla vostra pazienza e pe' famme perdonà tanta licenza, vi offro la ricetta del broccolo al vino


Ingredienti: broccolo romanesco (come foto, verde e pizzuto), olio, sale, aglio, peperoncino, vino bianco da cucina.
Nonna usava la padella, perché lei era romana da 10 generazioni, ma io che sono inesperto uso il tegame, così posso coprirlo ed evitare che il cibo si attacchi. In effetti col tegame il gusto è più attenuato, ma sempre meglio che lessato.

Pulite il broccolo come nonna, rosolate le cimette nell’olio assieme all’aglio ed al peperoncino, aggiungete vino bianco, cuocete circa 20 minuti.

Assaggiate per il sale, quando siete vicini alla cottura, togliete il coperchio per far ritirare l'acqua ed asciugare un poco la pietanza.

04 mar 2010

La soluzione finale



Adesso tocca trovare una soluzione, che sia credibile, equa ed accettabile dal valoroso bobbolo.
Ad esempio nel calcio, sport al primo posto nel cuore degli italiani, quando un avversario cade, si butta la palla in fallo e si ferma il gioco. Quando il gioco riprende, i compari dell'infortunato restituiscono la palla ai loro avversari ed a dir la verità, solo una volta ricordo che ciò non accadde ed anzi dall'azione truffaldina, ci scappò pure un bel gollazzo che mi diede particolare gioia pensando a quei coglioni che si aspettavano gli fosse tornata la palla.
Bene la situazione è grave, serreranno tutte le file, ci lavoreranno su giorno e notte perchè qui c'è di mezzo la mangiatoia e vedrete che la soluzione sarà gradita a tutti, anche ai soliti schizzignosi pseudo culturali sinistrorsi che tanto schifano il calcio.

D'altronde si tratta solo di dare la giusta interpretazione alla solita legge tajana e chi mejo de loro, tutti ommi de legge. che da anni se le scrivono?
Ci consola che il bobbolo sia ben rappresentato dai suoi caporioni e come si sa la dote prima del bobbolo è quella di accorgersi di un problema solo se questo si affaccia e preme pesantemente sul proprio fondoschiena.
ATTENZIONE comunque a come verrà riportata serenità al paese perchè questi potrebbero non essere stati dei perecottari, ma (molto astutamente?) potrebbero aver compiuto una prova generale sulle reazioni di un bobbolo a futuri ben più dolorosi provvedimenti tesi a consentire la  sopravvivenza solo del migliore.

L' albo delle tette

Buone nuove per il bobbolo, aumenta il numero degli albi, si aggiunge l'elenco delle protesi mammarie autorizzate.
E poi vi lamentate perchè i pastori non si prendono cura del loro gregge e particolarmente trascurino la sana crescita dei pargoli.
E' un po' come ai tempi dell'aborto clandestino: per chi può non cambia niente, mentre per il resto del bobbolo si cominceranno ad organizzare viaggi della speranza in Brasile a 3 - 4 mila euri tutto compreso. Solo per i maschietti.