22 dic 2011

Auguri 2011






Auguri a tutti voi ed ai vostri cari, animali inclusi, purchè piccoli e graziosi.


Che il nuovo anno possa vedere il coronamento dei vostri sogni leciti e non.



p.s.  Resistete, sono solo dieci giorni poi arrivo io


15 dic 2011

Evasori maledetti

Il bobbolo si riempe la bocca parlandone, nessuno si è mai premurato di affacciarsi in televisione e dare un minimo di logica spiegazione sul fenomeno evasione tajano e chi ne sono i soggetti.
Escludendo quelle poche ristrette unità, che possono farlo del tutto legalmente s'intende, quando i vostri caporioni parlano di evasori fiscali si riferiscono a Voi o bobbolo, perchè quando vi si rompe il rubinetto di casa o quando riparate la macchina, ripitturate i muri, cambiate i sanitari, vi fate aiutare dalla vicina nelle pulizie, etc, etc.. vi rifiutate di dare il 21% al governo, si tratta di iva, non di pizzo, intendiamoci, perchè il pizzo è molto più basso, non strangola. Per non parlare poi dell'aspetto penale nel favorire il lavoro nero, così dannnoso alla concorrenza e sopravvivenza di quei poveri artigiani supertartassati, però un consiglio, non ammettete mai di aver compensato in danaro codeste prestazioni, ma parlate sempre di scambio di favori: lui mi ha pitturato casa in cambio del culo di mia moglie, o in assenza di culi e cazzi, lui mi ha pitturato casa ed io gli ho riparato la macchina od il televisore, e tutto rientra nella regola, nel saggio dritto tajano. E' chiaro che Voi, o bobbolo, cerchiate di difendervi come potete, perchè se si somma questo 21% alle tasse che già pagate, si arriverebbe ad un buon 80%, mentre così, grazie alla vostra evasione ed a quella di quei pochi che del tutto legalmente risultano sconosciuti al fisco la media della tassazione tajana ristagna attorno a quel misero 50% impedendo la Vostra recessione. Insomma è un po' una conferma del fatto che se siamo in due ed uno si mangia due polli, ufficiamente all'istat risulta che i cittadini si sono pappati un pollo a testa e guai se così non fosse, perchè quello che conta sono i numeri, la matematica è una scienza esatta che non ammette indesiderate supposizioni.

09 dic 2011

Pezzenti maledetti

- Questa gente non mi rappresenta, come non mi sono mai sentito rappresentato dai precedenti caporioni dalle pezze ar culo che nei vari anni si sono affacciati trionfali sulla passerella luminosa.  Fatela finita con le stronzate tipo .."da questo luogo può ripartire l'Italia", non siamo mica nel dopoguerra circondati dalle macerie, la gente non è più preparata a rimboccarsi le maniche
Non per questo sono andato a tirare uova o pomodori cinesi anzi mi son dovuto sforzare per scrivere qualcosa al riguardo.
Ma come, sei pieno de debiti, per il tuo sfarzo immaginifico ce costi 3 volte her majesty  e continui a far l' aristocratico? Almeno i nobili decaduti hanno la dignità di ritirarsi in campagna e sopravvivere bucolicamente. Ma che razza de messaggio mandi ai creditori che ormai sono appostati da tutte le parti per vedere se continuiamo a buttare soldi o se ci siamo convinti che dobbiamo pagare i buffi. 
Mi sento colpito nell'onore, io che se ho dovuto far qualche debito per la famiglia, mi son privato di tutto pur di onorarlo al più presto possibile, essere rappresentato da sti pezzenti con le pezze ar culo, abituati a spadroneggiare, soverchiare, sbeffeggiare chi vive onestamente del proprio lavoro, gente che si fa servire da artigiani senza pagarli, che lascia debiti persino dal pizzicarolo od al bar sottocasa da cui continuano ad ordinare colazioni ed aperitivi, per non parlare poi delle rate condominiali, che saldano solo dopo svariati solleciti dell'amministratore.
E' la solita storia umana, i disonesti, i furbi che prevaricano gli onesti e che estorcendone la buona fede si ergono a loro caporioni, ma non è mica vero quello che i liberali de stocazzo affermano dicendo che i patrimoni non vanno toccati perchè sono stati creati con soldi su cui già si erano pagate le tasse, perchè essi invece furono creati su soldi presi a prestito con cambiali, soldi fittizi, mai stampati e che ora sarebbe giusto rimborsare espropiandone coloro che ne beneficiarono, in genere amici o parenti.

03 dic 2011

Le due velocità

Come ben si sa lo stato opera nella visione che i suoi caporioni  hanno dell'evolversi delle cose e per loro certamente l'evoluzione ha sempre un effetto incrementale positivo, se solo si pensa al tenente che via via sale di grado fino a generale e poi percepisce la pensione  rapportata all'ultimo livello raggiunto.
Non li sfiora lontanamente l'idea che nel mondo del lavoro vero l'evoluzione potrebbe essere negativa, visto che il lavoratore via via più anziano trova sempre meno opportunità di occupazione fino ad avere una pensione misera quando essa era rapportata alla media contributiva dei suoi ultimi anni di  lavoro. Per fortuna questo non è più ed il generale avrà una pensione in base ai contributi versati fin da quando era tenente o almeno così si dice, perchè il debito pubblico inesorabilmente sale e tutti dobbiamo ripagarlo (a detta del grande capo).
Con l'entrata dell'euro invece si è proprio voluto dare una doppia velocità all'evoluzione tajana e le varie caste si sono subito posizionate per assicurarsi la doppia, spingendo sempre più in basso i derelitti.
Prendiamo per esempio le assicurazioni, qui da noi è venuto a scadere il contratto decennale su quella del convento e guardando indietro il suo evolversi abbiamo notato che è passata dalle 600.000 lire ai 750 euri con la scusa di aver inserito anche l'area giochi dei bambini.
Ebbene ora al rinnovo ci viene richiesto un adeguamento per massimali e nuovi rischi dovuti alla tecnologia fino a 1300 euri il cui 21% chiaramente va al governo.
Un aumento di oltre il 60% proprio quando qui da noi, causa la perdita dell'unico benefattore importante (danaroso), siamo costretti ad accontentarci della gallinella cotta nell'acqua ormai solo una volta al mese.
Impediti dalla nostra velocità non raddoppiata, a malincuore abbiamo detto no e così ora ci siamo assunti il rischio dell'incertezza, così come facevano i nostri padri fino a 50 anni fa, ma loro dormivano tranquilli, perchè non avevano usufruito del boom economico, noi non potremo farlo, la nostra prossima generazione di fraticelli cinesi fortunatamente sì.

01 dic 2011

Only the echoes of my mind

Grandi i pianti che si levano da più parti, le preoccupazioni per il futuro, le richieste di ricollocamento dopo quello che hanno fatto per il bene della patria........ma come: 
non vi basterebbero 3 anni di mobilità come tutti l'antri lavoratori? 
Chiacchiere che non lasciano più tracce, echi, ma non crediate che voglia tediarvi col solito pippone pornodidattico



No, sto solo sperimentando le potenzialità di questa piattaforma, più limitata rispetto a splinder, qui se vuoi fa quarcosa de carino te devi da codificà l'html, ma la cosa che più mi dispiace è che ho dovuto abbandonare la gestione dell'albo dei commentatori professionali, visto che l'unica piattaforma che consentiva commenti professional e l'apposizione del timbro era quella di splinder