28 giu 2012

Addio sor Umbè

Poverello, eri partito così bene, tante idee nell'interesse del tuo amato bobbolo prima veneto e poi col tempo allargato alle regioni limitrofe per arrivare all'itaja tutta, invece eccoti lì, uguale agli altri, ma più ingenuo, ruspante come sempre, niente fondazione bene-fica, niente conto alle cayman, tanto da farti beccare cor sorcio in bocca a conferma della pochevolezza di noi esseri umani. 
Hai fatto bene comunque a non tirarti un colpo in tra gli occhi, perchè saresti sprofondato e sparito nel profondo dell'inferno tra i derelitti, i senza famiglia  i dimenticati dal signore. Invece così con pentimento (già molto evidente), qualche lacrima, una buona confessione e ti si riaprirà la strada degli eletti, quantomeno nell'aldilà, perchè di qua oramai i compari si sa, ti rinnegheranno. 
Ero indeciso con quale dei tuoi saluti ricordarti, quello del dito o quello dell'ombrello, ma poi ho scelto il secondo, molto più adeguato, perchè senz'altro indirizzato a tutti senza distinzioni, amici e nemici supporters e denigratori e specialmente poi a quelli che in tutt'itaja  la mattina si alzano per andare a lavorare. Lascia stà, abbandona rancori e desiderio di vendetta, qualcosina in più ti bonificheranno se terrai la bocca chiusa su tutti gli altri della cricca, che ce voi fa.
Ben lo sanno le nostre gerarchie, magari qualche peccatuccio qui in convento, ma la famiglia nooo, i figli poi, prima o poi ti fanno perdere la retta via e ti portano alla dannazione.

e pensare che anche lì da Voi nun se scherza mica coi soliti morti de fame



21 giu 2012

A mortiiiii de fameeee

E fatela finita nooo, e vedete da comportavve da ommini, lo so che nun ce sete abbituati, che dovunque annate lasciate buffi, dar pizzicarolo segnate, ve fate venì er giardiniere a sistemavve la terrazza con ampia veduta sui tetti di roma e ve dimenticate de lascià i 200 euri alla servitù, costringendo l'omino a tornare, magari due o tre volte pe' ricuperà quer credito e magari beccasse pure la contravvenzione per mancanza di permesso di sosta nel centro storico. Odio la vostra razza, la vostra tracotanza nell'ignorare il lavoro dei miseri, de quelli che tuttosommato ve consentono la vostra agiatezza e che se non vengono pagati giornalmente son costretti a stringere la cinta o recarsi a mangiare dai loro genitori pensionati.
Basta co sti pianti, che nell'ultimi 10 anni, grazie all'euro che tanto ve fa schifo, ve sete triplicati er patrimonio, complici quei pezzenti che avete sovvenzionato e lubrificato e che hanno stampato carta e raddoppiato er NOSTRO debito. 
Eèh già, perchè adesso er debbito è nostro, hai capito, nostro, ma te renni conto?

Li contanti che ve sete infagottati, tutti in valuta pregiata, li tenete da tempo ar sicuro, quello che resta è er patrimonio sparso in tutta itaja, che nun so' bastati 8 moduli de F24 pe potè pagà l'imu eh già, nel vostro patrimonio mica ci sono BOT o BTP o altra cartaccia tajana, anzi in banca state sempre in rosso, tirate avanti cor fido e quarche mutuo che li immobili importanti poi li comprate con le società  e state sempre a piagne da classici imprenditori tajani co' le pezze ar culo.
E che cazzo, un po' di dignità, se commannassi io che nun so' er mejo fiscalista tajano, v'obbligassi volenti o nolenti ad investì er 10% der vostro patrimonio in titoli tajani riservati ai concittadini bravi patrioti ad un tasso pari a quello dei bund tedeschi e la smetterei de sta a piagne e da fa ste figure de merda colla merkel ed i suoi cittadini.
Io nun ce so' abituato a ste figure, ma a voi sembra che ve piace perchè sete convinti che in caso de botto sarebbe sempre er bobbolo a paganne le consuguenze.
Già, chissà da dove scenne tutta sta convinzione, che sia da sta generazione de rammolliti che ve fottete giornalmente annebbiandola con le vostre droghe?  

Visto il caldo tropicale, approfittatene per farvi una buona scorta di pomodori secchi per l'inverno e mi raccomando
 non dimenticate di bere acqua per non disidratarvi e compensare la perdita di liquidi

14 giu 2012

A privacy ci sostiene

- Buongiorno, sono venuto per chiudere un conto corrente
- Perché lo vuole chiudere?
- Perché  non mi serve più e ne ho un altro sempre con Voi in una filiale vicino casa
- Ma qui il conto è intestato a 2 persone
- Sì ma con capacità singola di operare
- Non importa, dovete venì tutti e due
- Supponiamo che l’altra persona sia deceduta.
- Allora me deve da portà er certificato de morte
- Ma 10 anni fa, quanno morette la bonanima der mi padre, non ebbi bisogno de portà er certificato de morte pe chiude er conto che avevo con lui
- Mo’ invece ce vole, come da disposizioni superiori ed er tutto pe contrastà li tentativi de chiusure indebite
- E va bbè, vorrà dire che me pijerò n’antra mezza giornata de ferie e aritornerò cor certificato de morte
- Ecco, bravo!
- Scusi ma via fax non lo accettereste?
- No, via fax no
- E se ve rilasciassi un’autocertificazione bassaniniana?
- Non è contemplata per i privati
- E se ve connetteste ar comune via internet e ve lo stampaste ipso facto?
-
Noi internet la usiamo per altri servizi , ma poi proprio nun se putrebbe, per via da praivasi. 

- Certo che ce ne dà de pil a noi sta privasi, riuscimo ad esportalla perfino in Cina, poverelli che tanto abbisognano de crescita democratica, in cambio dei loro pommodori.
- Ma davvero? Certo che stamo un ber pezzo avanti

 

07 giu 2012

I talk show e l'antipolitica

Il vero paladino della politica tajana nasce radicale e finisce la sua carriera incollato allo scranno come fascista o peggio ancora demo-cristiano, perchè il fascista è chiaro, limpido nei comportamenti, col braccio teso non lascia adito a dubbi su chi lo debba prendere e chi l'abbia a dare, mentre il demo-cristiano no, lui te lo mette nel culo per il tuo bene, per farti godere insomma.
La prerogativa del nostro futuro direttore generale rai, invece, sarà quella di azzerare il canone in 5 anni, vendendo rami di azienda ai migliori offerenti, Questo poteva essere un buon punto nel programma degli under 70.000.
E' un errore rifiutarsi di andare nei talk shows, perchè il bobbolo ama essere rassicurato dai caporioni che si elegge, per questo con un minimo di modestia e pazienza bisogna prepararsi e poi affrontare con spirito di rassegnazione la parte del cazzaro di turno, tanto il bobbolo dimentica e perdona, anzi ama maggiormente il suo caporione perchè vi si identifica come persona umana con tutti i suoi difetti e limiti. 
I video proposti dimostrano che con un minimo di preparazione si può parlare al bobbolo, rassicurarlo sui suoi problemi e riceverne l'appoggio nel segreto dell'urna, se proprio proprio non vi riuscisse la figura del cazzaro, allora, compratene 2 o 3 sul mercato che adesso i migliori son disponibili e mandate solo loro davanti le telecamere

prima di agire comunque non dimenticate mai di avere l'approvazione dalla vostra consorte