28 nov 2013

Play list 3

Finiti i giorni in cui mi interessavo esclusivamente di problemi sociali, grazie al mio IO nuovo son stufo di parlare sempre di disoccupazione ed altro, perchè ci son già i caporioni per risolver tutto, per questo ho potuto dedicare ore ed ore all'ascolto di brani musicali per poterne scegliere i soliti quindici da consigliarvi
..... e forza itajja, per essere più liberiii...  
e sempre .... meno male che silvio c'è... aggiungetevela pure da soli  
nessuno che si sforza nel rieducare il bobbolo ad un sano consumo di prodotti esclusivamente fatti in taja.
Ho creduto bene quindi di rilasciarvi questa terza play list, che completa le lacune della prima, e della seconda, per esser certo di avervi regalato un ottimo 2013, almeno dal punto di vista musicale.     Mp3 files for aficionados, as usual.

 1)  Icona Pop                 I love it
 2)  Bruno Mars              Treasure         
 3)  Katy Perry                Roar
 4) Ligabue                     Il sale della terra
 5)  John Newman           Love me again
 6)  Miley Cyrus              Wrecking ball           parodia 1         parodia 2
 7)  Jovanotti                   Estate
 8)  Pink                         True love
 9)  Capital Cities            Safe and sound
10) Robin Thicke             Blurred lines      
11) Imany                       You will never know
12) Emma                       Dimentico tutto
13) Avicii                         Wake me up  
14) Emma Louise            My head is a jungle      
15) Elisa                         L'anima vola     


qui da noios in taja, anche il celeste cappellano al suo bobbol lo piazza in m'ano (il conto)

21 nov 2013

Le calamità naturali e non: è piovuto troppo

Commovente il frastuono dei media nell'incanalare ed unire il pensiero dei loro utenti così pigri nel ragionamento quando il problema non sfiora i propri fondoschiena e poi tutti si autoassolvono con un sms da 2 euri e la cerimonia in chiesa. 
Io piango solo per i terremoti, le trombe d'aria e tutti gli altri eventi imprevedibili, non quando me lo dice il bianco padre o peggio un altoparlante dentro uno scatolotto ed i 2 euri andate a prenderli a chi avete messo per tanti anni a gestire i vostri destini, tanto fra artisti è così facile far scorrere l'acqua in salita.
Per le inondazioni, visto che da anni ormai il bobbolo è costretto ad edificare solo dove lo stabiliscono i suoi caporioni, allora andrei alla ricerca di tutti coloro responsabili di aver rilasciato licenze edilizie su terreni comprati a poco prezzo, proprio perché sotto il livello del mare o lungo il tracciato di fiumi in secca o a ridosso di un aeroporto internazionale o sotto le ciminiere delle acciaierie o sopra tonnellate di scorie radioattive e poi rivenduti a carissimo prezzo dopo che gli amici degli amici nel piano regolatore li avevano trasformati in edificabili.
Un esempio a conforto, può essere tutta Casalpalocco che si trova 4 metri al disotto del livello del mare, era una zona malarica con zanzare come aironi, i cui terreni acquistati in blocco da una società a 2 soldi poi furono trasformati in edificabili ed edificati dalla stessa società, tanto poi i media spiegheranno al bobbolo che certe piogge abbondanti si verificano una volta ogni mille anni. Gli stessi terreni sulla sinistra della via Colombo, denominati Infernetto, anche loro a 4 metri sotto il livello, invece rimasero agricoli, ma furono edificati abusivamente e poi sanati negli anni dai rispettivi proprietari che giustamente si ritenevano proprietari di serie B. 
Io non sarei molto tenero con chi organizza simili banchetti sulla pelle del nostro amato ma purtroppo immaginifico bobbolo, però non continuo per rispetto delle povere vittime.
Forse sarebbe meglio azzerare tutta la legge e lasciare libertà al cittadino di edificare dove crede opportuno, ovvero responsabilizzarlo, non per niente gli antichi paesi medievali son tutti ancora lì.

14 nov 2013

Avanti, c'è ancora tanto posto

Grande colpo delle forze dell'ordine pagate dal valoroso bobbolo tajano: finalmente ingabbiato er Paolini. Questo nell'ottica di contribuire all'affollamento delle patrie galere di modo che poi si possa provvedere a liberare i delinquenti profescional con indulti ed amnistie. Paolini, un disturbatore della normalità, dello status quo pilotato dal conducente, che garantisce impieghi e carriere appetibili solo alla casta di cui ovviamente lui non ha mai fatto parte per via della manifesta ridotta dimensione e di questo mostrava segni evidenti di odio, tanto da caricare anche lui sul gobbo dell'immaginifico, milioni di euro per spese giudiziarie. Una persona che tanto è apparsa sui media, che però non hanno mai trovato il tempo di dirci qualcosa su di lui per poterlo poi smerdare al primo appiglio di normalità riscontrato: aveva foto porno nel computer, magari dimenticate in qualche vecchia cartella  da quando era adolescente. Si inculava i ragazzini, ma se era lui stesso un ragazzino, non lo avete mai visto in azione? 
I ragazzini non devono essere inseminati, né inseminare dei paolini qualsiasi, ma è bene che vengano ormonizzati da gente potente, danarosa o intellettuale. 
Evviva! uno sfruttatore di minorenni al gabbio e che sia di esempio a tutti gli altri specialmente se morti di fame. Ecco, la fame, magari le foto gli servivano a scopo professionale, per sbarcare il lunario, per favorire carriere negli ambienti importanti, una persona che grazie ai suoi studi classici e filosofici non ha mai avuto dubbi esistenziali né tentazioni suicide, ma che qui in taja è stata capace, pur di non sudare, di inventarsi un lavoro che ormai ha già trovato altri seguaci nel favoloso ed immaginifico bobbolo, un precursore ormai passato alla storia. 
Grazie ragazzo per quei grandi momenti di serena gioia ed ilarità che ci hai regalato particolarmente nei tuoi duetti con il leccaculo principe emilio, per quanto poi riguarda la vendita di culi, fighe, cazzi, lingue, cervelli su cui da sempre si regge l'economia del mondo, non ci scandalizziamo di certo noi pornodidattici, confortati anche dalla parola di colui che ha capito che i costumi son evoluti e quindi ha provveduto a cambiare i canoni, ma mentre i lasciti ora sono addirittura ininfluenti, loro, sepolcri imbiancati, continuano imperterriti a godere nell'aldiqua, fregandosene della certezza della punizione eterna. 
Pertanto vi comunico ufficialmente che non voterò alle prossime primarie dei vari partiti, perché sono una personcina coerente, ma in caso di legge elettorale a doppio turno senza sbarramento al 5% scenderò direttamente in campo col mio partito degli under 70.000 nell'ottica di sottrarre qualche poltrona ai soliti noti.


07 nov 2013

Contate pure su di me

Come dovreste sapere, da tempo ho fondato il mio partito, chiaro nel programma, senza possibilità di confusioni, avevo dimenticato di porre nel programma il punto che, tutti voi che da tempo mi seguite, potrete contare su di me; pensavo fosse sottinteso, ma lo faccio adesso, così potete tranquillizzarvi, dopo il nostro successo distribuirò a tutti voi il mio numero telefonico.
Nonostante ogni giorno i media parlano dello scempio del passaggio delle navi da crociera tra i meravigliosi palazzi veneziani, siccome non accennano mai al fattore economico, cioè alla grana, mi vado sempre più convincendo che ogni nave che transita deve pagare un ticket di transito al comune veneziano, ma è bene non farlo sapere in giro. Meglio parlare dell'onore che si conquistano i nostri valorosi emigranti, figli del nostro amatissimo bobbolo, in special modo i nostri paesani newyorkesi sempre pieni di nostalgia per la lontana patria dei loro nonni che se fossero rimasti qui da noi a malapena potevano aspirare ad un postarello di portaborse di uno dei tanti nani passati, presenti e futuri. A volte è la fame a fare la fortuna dei derelitti, meglio però che lo sia la ragione, quando si capisce o si ha la fortuna di avere un consulente capace di farlo capire che non c'è spazio per tutti, non tutti possono continuare a infagottarsi come la nonnina persino dopo la pensione ed avere come passione l'accumulo di appartamenti, trasmettendo tale passione solo ai propri consanguinei, in effetti con five millios si possono tranquillamente accattare 20 appartamenti in zone commerciali da potersi poi affittare e sopperire al fabbisogno di case del nostro amato bobbolo. Vorrei pure rassicurare tutto il parco buoi fonsai e milano assicurazioni le cui azioni dopo l'avvento di codesti capacissimi professionisti si azzerarono, di stare tranquilli, perchè i loro risparmi non è che si sono evaporati, ma matematicamente e fisicamente per il fatto che nulla si crea e nulla si distrugge sono solo passati di mano o di tasca se sia più chiaro.
Ecco, un altro punto da valutare con il vostro aiuto e da aggiungere nel programma deve essere quello di una apertura di campi lavoro rieducativi, tipo quelli nel nostro vecchio mao, ove portare milioni di persone che hanno ridotto ad una porcilaia il bel paese e riconvertirli ad apprezzare i beni naturali, farli assistere ai continui miracoli della natura, che non avvengono per meriti castali, ma solo dopo un duro lavoro. Un esercizio per la prima decade di novembre deve essere assolutamente la semina del pisello, io personalmente l'ho fatto nei 3 giorni del passato fine settimana, perchè il pisello va seminato alla distanza esatta di 5 cm ed alla profondità di 5 cm, quindi richiede la presenza di almeno due operatori che poi potranno assistere, dopo una settimana in caso di pioggia al miracolo del germogliamento dei semi che sorgono dalla loro profondità buia per godere della bellezza della luce del sole e del creato tutto, ecco che allora si potrebbe anche rivalutare la spritualità degi esseri umani talici con grande soddisfazione degli addetti al pascolo delle anime, di cui amiamo far parte da sempre tutti Noi consulenti umanitari globali.

dobbiamo assolutamente pensare come una sola mente, un corpo solo, stare sempre vicini vicini, W il partito degli under