29 ott 2015

Il banale

Nell'accingermi a scrivere qualcosa spesso son frenato dal senso di colpa indotto dalla consapevolezza delle banalità delle cose, degli avvenimenti della vita terrena, quando purtroppo per noi le ciliegie a luglio son già belle e finite. Così volevo parlare di carte di credito aziendali e di quelle in auge negli enti statali mettendo l'accento sul fatto che le aziende, almeno quelle serie, le hanno abolite da tempo, per responsabilizzare i dipendenti: spendi con la tua carta di credito privata e poi a fronte di ricevute e scontrini fiscali allegati alla nota spese sarai rimborsato se le spese sono inerenti alla tua attività lavorativa e rientrano nel budget concordato. Soluzioni semplici accessibili alle menti più offuscate, atte anche a separare eventuali responsabilità di evasione fiscale e contributiva se tu concedi una fonte di spesa illimitata ad un tuo dipendente senza che ci paghi sopra le tasse ed i contributi pensionistici. Scrivere poi qualcosa su chi spara ai delinquenti rischiando di rovinarsi per sempre, quando da tutto il mondo i delinquenti vengono a lavorare nel belpaese e se cacciati ci ritornano a spese proprie sarebbe di una banalità assoluta, come giudicare coloro pagati per scrivere leggi per esser lasciate volutamente all'interpretazione degli addetti e compari e quindi generare figli e figliastri per poi venire a dirti che negli usa basta mettere un cartello "no trespassing" per essere garantiti come cittadini e non sudditi. Rimarcare sul fatto che per ritirare le analisi della consorte, che lei ci tiene a tenersi sotto controllo, ho bisogno di una sua delega firmata, pe' via da' praivasi che tanto del bene ha portato a chi con essa campa e poi venire a sapere che una persona a me estranea c'ha un tumore ar cervello.
Poi a volte tornando a casa stanco, sul trenino, circondato da tante brave signore e ragazze anche loro col proprio pesante fardello fisico e mentale nonostante i 3000 euri in tasca per giocare ai videopocker mi capita di pensare: chissà se ora che hanno avuto la parità, ci avranno rivalutato, ora che i tanti bocconi amari giornalieri li ingoiano anche loro chissà se avranno cambiato parere su quello stronzo del loro padre che tutte le mattine si alzava presto per poi tornare a sera con un tozzo di pane per tutta la famiglia, anche se ora con quella stronza di badante che continua a succhiarglielo tutto il giorno, per non rischiare che ci fotti pure la casa bisognerà organizzarci per toglierselo di torno al più presto! Ecco, dicevo, come potrei esprimermi su tutte queste vicende, questi personaggietti, queste banalità che saranno affrontate in tutte le salse su tutti i mezzi di comunicazione per alimentare e soddisfare  l'immaginificità del nostro amato bobbolo che tutti noi sostiene generosamente sulle sue sempre meno robuste spalle?     

Qui un piccolo contributo all'emancipazione femminile

22 ott 2015

Play list 3 del 2015

Il tempo corre, vola, passati gli anta, i giorni si rincorrono per nostra fortuna sempre uguali e siamo ormai in autunno, è  quindi giunto il tempo di rilasciare la terza play list di questo anno che spero continui ad essere magnifico per tutti voi che mi leggete. Non crediate che me ne esco così con la solita play list perché non avevo un cazzo di nuovo da raccontarvi, con tutti i preparativi in corso per scendere in campo con i nostri sindaci del partito degli under 70.000, le scuse da accettare dal bianco padre, i coming out da prendere in esame, le grandi riforme innovative, la spending review ed il piano bombardamenti dei nemici  che sto approntando per il comando. Ore ed ore di ascolti per poter scegliere per voi il meglio per farvi compagnia nei vostri brevi spostamenti, ma anche nei vostri viaggi, per tirarvi su il morale nei momenti grigi, a volte bui che vi passa il vostro misero stato di consumatori. Mi scuso per lo scarso risultato, ma il panorama musicale autunnale è veramente scarso di novità, credetemi.    Mp3 files for aficionados, as usual.


  1)  Jasmine Thompson   Adore
  2)  Lost Frequencies      Are you with me
  3)  Negramaro               Attenta
  4)  Robin Thicke            Back together
  5)  Nicky Jam                El perdon
  6)  Charlie Puth             Marvin Gaye
  7)  X Ambassador          Renegades
  8)  Baby K                     Roma Bangkok
  9)  Mica                        Staring at the sun
10) Madcon                     Don't Worry
11) Alvaro Soler                El mismo sol
12) Major Lazer                Lean on
13) Wiz Khalifa                See you again
14) Kygo                         Firestone
15) Mengoni                    Io ti aspetto

Questo ascolto di musica è l'unico che ti connette con il tuo Sè, approfittane

15 ott 2015

Prof. Ciompi 9

Sempre più raramente purtroppo, non appena le finanze del blog lo consentono e quest'anno grazie alla tournee sarda che è andata abbastanza bene tanto da potermi privare di tre caciotte di fiore ed una bottiglia di filu, ben volentieri ingaggio e ne riporto integralmente il pensiero rilasciato nell'intervista ad una mia collaboratrice, del prof Sellone Ciompi De Petris, insigne economista e mio grande maestro, che purtroppo si ostina ancora a campare, godendo di una pensione da docente, assai misera, perché ottenuta al tempo della lira, prima del raddoppio del deficit nazionale.

- prof Ciompi, finalmente un suo pensiero per i nostri amici lettori
Le disgrazie si sommano alle disgrazie non solo il debito ormai non restituibile, ma l'arrivo costante di migliaia di derelitti non fanno prevedere nulla di buono per il nostro generoso amato bobbolo e nell'aria a saper ben guardare, ascoltare e leggere tra le righe si rilevano tutti i messaggi che porteranno alla gestione di un autunno caldissimo. Quando lo scontro si fa duro, allora sono i duri a scendere in campo, in poche parole, quando che son cazzi da cagare allora i favolosi media dell'immaginifico bobbolo thajathano per meritarsi quel generoso osso che gli lanciano i veri caporioni, iniziano a parlare di grillo per poter scaricare su di lui la colpa di tutto ciò che va male. Anzi questa volta ci mettono anche quel bravo ragazzo del salvini e li collegano in un connubio amoroso per infervorare maggiormente le cervici dei loro devoti ascoltatori, mentre tutti i nani, adesso che contano meno di un barattolo, vogliono che il premio vada alla coalizione, alla congrega, per rinverdire i bei tempi andati, insomma qui siamo sull'orlo e loro, i salvatori, vogliono ricominciare dall'antipasto col prosecchino  

- prof Ciompi e per i pensionati, quelli come lei, insomma?
Ai nostri anziani pensionati vorrei dire di non star a guardare quelle trasmissioni in cui presentano il pensionato emigrato in Bulgaria che piange divorato dalla nostalgia come se fosse un recluso impossibilitato a muoversi, ma di seguire l'esempio di quelli che sono emigrati in Portogallo ove hanno 10 anni di esenzione totale dalle tasse, prendere lì la propria residenza fiscale, cedere ad un figlio l'eventuale proprietà immobiliare della prima casa italiana per evitare di pagare la tassa come seconda casa e poi tornare a vivere qui da nojos per sempre se la pensione lo consente o un mese sì ed uno no se si vuol star vicino ai propri cari, tenendo presente che l'unica cosa che si perde è il medico di famiglia, ma non l'uso degli ospedali.
 

08 ott 2015

La filosofia 2.0

Da dove veniamo, chi siamo e dove andiamo, questi sono i quesiti guida da cui poi tutto deve evolversi ed evolvendo evolvendo chi tra di noi potrebbe mai negare la consolidata pratica del soffocone nel cosiddetto amore platonico ancora in auge tra i nostri amati adolescenti? 
Ah, l'amore platonico, l'attrazione tra due corpi senza che si sappia nulla di essi, senza conoscere i pensieri, le abitudini dell'oggetto del nostro desiderio quel benessere psichico e fisico che si provava quando si vedeva l'altro, anche da lontano o si stava tutti insieme a scuola, al cinema, in chiesa e poi gli occhi, lo sguardo che tradiva qualsiasi dissimulazione, che fine ha fatto l'amore platonico eh, Carla ?
Tutto evolve e così le visioni filosofiche si avvicinano di più a quelle fisiologiche, i migranti non esistono più, sono spariti di colpo da tutti i canali televisivi, i froci dichiarati non potranno mai più esercitare con l'uniforme nera e nemmeno i piedofili anche se molti fraintendono l'appellativo, persino l'immaginario collettivo del trans, una volta desiderio di stupro e penetrazioni profondamente proibite per l'uomo forte oggi si riconverte ed è quest'ultimo che sogna di essere penetrato, magari teneramente, mentre i ponti, i bistrattati ponti, se a campata unica, dovranno essere sognati  esclusivamente ferroviari. 


Ecco che allora si può far evolvere la dimensione della propria vita e quantificarla all'oggi

01 ott 2015

Calamità naturali

Commovente il frastuono dei media nell'incanalare ed unire il pensiero dei loro utenti così pigri nel ragionamento quando il problema non sfiora i propri fondoschiena e poi tutti si autoassolvono con un sms da 2 euri e la cerimonia in chiesa. 
Io piango solo per i terremoti, le trombe d'aria e tutti gli altri eventi imprevedibili, non quando me lo dice il bianco padre o peggio un altoparlante dentro uno scatolotto ed i 2 euri andate a prenderli a chi avete messo per tanti anni a gestire i vostri destini, tanto fra artisti è così facile far scorrere l'acqua in salita.
Per le inondazioni, visto che da anni ormai il bobbolo è costretto ad edificare solo dove lo stabiliscono i suoi caporioni, allora andrei alla ricerca di tutti coloro responsabili di aver rilasciato licenze edilizie su terreni comprati a poco prezzo, proprio perché sotto il livello del mare o lungo il tracciato di fiumi in secca o a ridosso di un aeroporto internazionale o sotto le ciminiere delle acciaierie o sopra tonnellate di scorie radioattive e poi rivenduti a carissimo prezzo dopo che gli amici degli amici nel piano regolatore li avevano trasformati in edificabili.
Un esempio a conforto, può essere tutta Casalpalocco che si trova 4 metri al disotto del livello del mare, era una zona malarica con zanzare come aironi, i cui terreni acquistati in blocco da una società a 2 soldi poi furono trasformati in edificabili ed edificati dalla stessa società, tanto poi i media spiegheranno al bobbolo che certe piogge abbondanti si verificano una volta ogni mille anni. Gli stessi terreni sulla sinistra della via Colombo, denominati Infernetto, anche loro a 4 metri sotto il livello, invece rimasero agricoli, ma furono edificati abusivamente e poi sanati negli anni dai rispettivi proprietari che giustamente si ritenevano proprietari di serie B. 
Io non sarei molto tenero con chi organizza simili banchetti sulla pelle del nostro amato ma purtroppo immaginifico bobbolo, però non continuo per rispetto delle povere vittime che con la casa perdono tutto.
Forse sarebbe meglio azzerare tutta la legge e lasciare libertà al cittadino di edificare dove crede opportuno, ovvero responsabilizzarlo, non per niente gli antichi paesi medievali son tutti ancora lì.