26 gen 2016

Un altro punto del programma

Si torna ancora a parlare di fannulloni, di gente che timbra per cinque, di gente che se ne va al mare.
Sono anni ormai che quando non si hanno cose da fare o da dire, si piazzano le telecamere nascoste di fronte agli orologi marcatori e giù con le tonnellate di ore televisive, con le indignazioni, con le promesse di risoluzione.
Nessuno che spieghi al bobbolo che se queste persone se ne vanno a spasso o a fare qualche lavoretto al nero significa che non hanno nulla da fare in quei palazzi privilegiati e quindi se non vanno a perdere tempo sul luogo di lavoro è un bene per la collettività in quanto si risparmiano, acqua, luce, carta igienica, sapone, asciugamani, computers ed accessori, telefonate e cancelleria.
Ma allora, perché NOI del partito degli under 70.000 abbiamo messo nel programma la soluzione definitiva al problema? Ma perché noi siamo precisetti, ci piace dare soluzioni possibilmente definitive, perchè abbiamo in odio le chiachiere, i talk show e tutte quelle manifestazioni che invece affascinano le menti immaginifiche del nostro amato bobbolo. Inoltre, in questo caso specifico, essendo la nostra una soluzione semplice e rapida da applicarsi, possiamo dare la possibilità a tutti i cittadini di procurarsi un posto di lavoro a rotazione dimostrando che anche noi siam capaci di generare migliaia di posti di lavoro superando di certo il famoso milione procurato a chiacchiere da uno dei migliori chiacchieroni e quelli del suo principale imitatore uscito dal cilindro magico dei veri caporioni. Con la nostra legge, qualsiasi cittadino che a sue spese, usando mezzi ed attrezzature di registrazione riesce a dimostrare inevocabilmente che un qualsiasi dipendente pubblico truffa lo stato, ha la facoltà di recarsi da qualsiasi ente preposto alla pubblica sicurezza, carabinieri, polizia, finanza, forestali ed ottenere la rimozione del truffatore e la instantanea sostituzione con se stesso purchè sia fornito dello stesso titolo scolastico del truffatore.
Con noi purtroppo c'è poca trippa pe' gli avvocati ed è per questo che siamo invisi al bobbolo.

il resoconto dell'ultima fine d'anno 

8 commenti:

nonno enio ha detto...

se non hanno nulla da fare in quei palazzi mandateli da un'altra parte, oggi c'è la mobilità, sfruttatela o altrimenti licenziateli...

Sara ha detto...

Io ho speso 1 euro e 50 per mettere una custodia per il cartellino.

Giulio GMDB© ha detto...

Oltre ad acqua, luce, carta igienica, sapone, asciugamani, computers e accessori, telefonate e cancelleria, io risparmierei anche il loro stipendio... :-)

Sara ha detto...

Giulio verro'a mangiare a casa tua insieme ai miei gatti.

Gianluigi Rizzo ha detto...

Cosa cambierebbe per noi cittadini? Noi saremmo costretti sempre a pagare dipendenti pubblici in surplus per gli errori da serbatoi politici che sono stati fatti in passato. A me della rotazione me ne frego perché ricadrebbe di nuovo sul mio portafoglio, detto questo, si potrebbe accettare un'altra mansione in un qualsiasi altro settore carente che non deve essere per forza pubblico. Poi, non mi piace tanto che un lavoratore debba essere controllato da qualcuno che non è in grado di trovare lavoro perché nella sua vita ha perso il tempo per fare il cazzone. Non mi piace proprio che alla fine il cazzone "con l'acqua alla gola" si attrezza di telecamera e registratore per portare il suo curriculum alle forze dell'ordine. Discriminante come proposta, io non la firmo di sicuro. Ps: mi hai scritto che sono orfano di partito. Fracatz io non ho bisogno di blog o televisioni per rendermi conto che il sistema politico fa acqua in diversi punti. La mia uscita di un qualsiasi partito è avvenuta prima della nascita di mio figlio (16 anni), io non perdo tempo a convincere gli altri. Per me, come ho sempre scritto, possono seccare.

Gianluigi Rizzo ha detto...

Cosa cambierebbe per noi cittadini? Noi saremmo costretti sempre a pagare dipendenti pubblici in surplus per gli errori da serbatoi politici che sono stati fatti in passato. A me della rotazione me ne frego perché ricadrebbe di nuovo sul mio portafoglio, detto questo, si potrebbe accettare un'altra mansione in un qualsiasi altro settore carente che non deve essere per forza pubblico. Poi, non mi piace tanto che un lavoratore debba essere controllato da qualcuno che non è in grado di trovare lavoro perché nella sua vita ha perso il tempo per fare il cazzone. Non mi piace proprio che alla fine il cazzone "con l'acqua alla gola" si attrezza di telecamera e registratore per portare il suo curriculum alle forze dell'ordine. Discriminante come proposta, io non la firmo di sicuro. Ps: mi hai scritto che sono orfano di partito. Fracatz io non ho bisogno di blog o televisioni per rendermi conto che il sistema politico fa acqua in diversi punti. La mia uscita di un qualsiasi partito è avvenuta prima della nascita di mio figlio (16 anni), io non perdo tempo a convincere gli altri. Per me, come ho sempre scritto, possono seccare.

fracatz ha detto...

però non è bello al giorno d'oggi, con i mezzi tecnici a disposizione dover restare orfani del partito.
Io ad esempio mi son fatto il mio, quando qualche problema insorge, subito lo risolvo per legge e la sera posso dormire tranquillo, confortato anche dal consenso del prof. Ciompi, l'altro aderente

Il Vetraio ha detto...

Di questi tempi "fare un lavoretto al nero" prende connotazioni porno.