24 nov 2016

Grandi opportunità

Se rileggo i miei scritti in questo contenitore ormai vecchio di quasi dieci anni, mi rendo conto di quanto il tempo possa inaridire un essere umano, i suoi sogni, le speranze. Quanto sarebbe stato bello aver avuto internet fin dall'infanzia ed un angolino come questo ove poter scrivere tutte le proprie gioie, le speranze, le vicissitudini per poterne poi godere più tardi nel tempo, quando inaridendosi la mente non saremmo più stati in grado di averle. Le emozioni della vita vissuta, le gioie, le speranze al tempo del grande vecchio e dei suoi discepoli in motorino, quando discendevamo  le scale di trinità dei monti col pugno chiuso, alzato, cantando tenendoci per mano "el pueblo, unido" e poi la figa e sì, anche la figa negli anni assume colorazioni e connotazioni diverse. Fortunatamente tra le tante luminose idee che si ascoltano ogni giorno dal piccolo schermo casalingo, una ci ha ancora una volta emozionato ed ha riscaldato le nostre cervici qui in convento ed è quella dell'assurdità della diaria che gli onorevoli ricevono anche se residenti a Roma. Cari amici, questa strada se perseguita, apre grandi possibilità qui a Velletri ed anche per la nostra confraternita dell'eremo: poter affittare cellette munite del minimo idispensabile ai nostri amati caporioni che volessero prenderci la loro residenza e così continuare a percepire mensilmente il piacevole emolumento generosamente concesso dal nostro amato immaginifico bobbolo, lasciandone una minima parte come obolo al nostro frate tesoriere Liborio

Con un solo click potrete svelare l'arcano dei tempi frenetici in cui viviamo

17 commenti:

Gianluigi Rizzo ha detto...

Secondo me sior tenente se avessi tenuto internet fin da bambino non saresti diventato quello che sei. Penso che così, come è andata, ti sei arricchito di vita vissuta che i nostri giovani vagnoni non hanno la fortuna di avere. Chissà, forse avresti donato anche tu la paghette per poter oggi dire: Oh santo fracatz aiutami a conoscere questa fica nel web.

Gianluigi Rizzo ha detto...

Ormai questo tempo non piace più. Prima ci si amava senza pensare ad altro, oggi ci si ama pensando ad una fecondazione Assisita.

sarathedeluded ha detto...

Beh io prima dell'internet avevo i diari segreti su cui annotavo quello che ora annoto sul blog...(con le dovute differenze di metrica e argomenti chiaramente) perciò riesco a fare questo confronto tranquillamente.
Non ti nego che però mi ammazza a volte vedere quanto ero entusiasta e carica di vita rispetto ad ora.

S. ha detto...

già , bei tempi!

Mariella ha detto...

Mi sembra un ottimo business!

happysummer ha detto...

Fa una certa sensazione pensare che, quando di preciso?, una ventina d'anni fa più o meno, internet non esisteva. Ricordo le noiosissime ricerche in biblioteca e l'impiegata che non sapeva che libri consigliare, o lo sfogliare del vocabolario alla ricerca di una parola da tradurre e la pagina giusta che non si trovava mai...

happysummer ha detto...

Quanto ai sogni, o illusioni, adolescenziali... chissà dove sono andati a finire, la colpa è sempre e solo della società? Sai, dicono che ogni popolo ha i governanti che si merita.

Anonimo ha detto...

ma secondo te, Silver Silvan sarà morta ?
Ciao da S.

Anonimo ha detto...

L'importante che non è stata sepolta in terra santa..ca maggiu informato che tanti anni retu morse unu che dopo tre giorni resuscitau. PJ

pasqualedimario ha detto...

la mi onsenta:stavo cercando de fa copia e incolla con il faust di goethe quanto sostiene che "sommersi nel futuro i dì passati solo il presente ci fa beati" ma anche ar webbe glie manca un pezzo.
me ridà "FAUST La mente non più avanti, né indietro guarderà, ma il presente soltanto -ELENA è la felicità."

ma pure ar convento gli hanno fatto fa la tessera del carrefour della stazione ( de velletri ? )
cazzo, no !
riferito alla notizia dela metro uk

era mejo lo stato pontificio che renzi

( vedi un po' tu se uno se deve sta a bestemmià per dimostrà che non è un robbot )
OREMUS

fracatz ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
fracatz ha detto...

Silvana fa bene a farsi desiderare, i suoi sono interventi professionali, non per niente a suo tempo si conquistò l'iscrizione all'apposito albo

Il Vetraio ha detto...

Stiamo invecchiando a portafogli vuoto...

Bill Lee ha detto...

Dai ma l'articolo del cazzo spezzato è vero?
la coppia è fantastica.

Nemmeno la decenza di mantenere l'anonimato. 'Sti qua hanno visto un giornalista e subito "ehi, si si, siamo noi, Mario Lingardi e Paola Rossini, trombavamo a pecora e gli si è spezzato il cazzo, è stato un vero peccato"

"Tesoro, adesso andremo in tv, siamo famosi!"

si dessero tutti fuoco.

@enio ha detto...

internet ci avrebbe stregati come fa oggi con i nostri giovani sempre col telefonino in mano a chattare e tanta tanta vita sociale in meno.

Gianluigi Rizzo ha detto...

Lo credo poco. All'epoca avevamo le ore dove Cicciolina, anzi no, Moana Pozzi che al sior tenente piacciono intelligenti e con i piani alti scolastici, c'hanno fatto gioire la mano fedele. Vi ricordate quante pugnette sono state fatte in onore di quella rivista? Oppure non avete più ricordi? I prefabbrcati assaltati da gruppi di giovani, ma no perché piaceva fare i costruttori ma per scambiarci le riviste. Vi ricordate i lunghi tragitti con le vespe per andare a quel cinema che faceva entrare i minori per ammirare la Moana insieme alla Cicciolina. A quell'epoca si che c'era vita sociale....e siamo usciti noi!

Gianluigi Rizzo ha detto...

Facendoci scivolare il mondo come le pugnette. Vi faccio presente che questo schifo l'abbiamo creato noicon la nostra vita sociale. Dire adesso o colpevolizzare le nuove generazioni figli di noi minkioni...io non me la sento! Neanche in culo!!