19 gen 2017

Conflitti del sé

Ma vi pare mai possibile in una società che guarda al futuro, che i nostri giovani debbano mediamente guadagnare meno dei loro colleghi più anziani? Non se ne può più con questa verità ribadita ogni giorno su tutti i media nazionali, cribbio, fate qualcosa, dimezzate stipendi e pensioni di questi vecchi rincoglioniti e ridate speranze ai nostri cari ragazzi. Il fatto è che le cose vengono lasciate andare a sé stesse, senza controllo, salvo poi voler intervenire a tutti i costi per preservare lo status quo, come quando, contro la mia volontà, arrestarono il mio fidanzato ufficiale che mi aveva dato fuoco, pensando così di metterlo in salvo sulle spalle del contribuente, quando io, con cinquecento euri a don Ciccio avevo già sistemato la cosa in maniera definitiva. Don Ciccio qui in convento è un profondo conoscitore della natura umana anche grazie al suo ruolo di confessore ufficiale, io l'ho persino citato urbi et orbi nel mio ultimo discorso di fine anno e le sue tariffe sono veramente modeste rispetto ai risultati. Comunque non voglio ora tediarvi e riproporvi il discorso, tanto già siete capaci nella vostra intelligenza di immaginarvelo nonostate siate ancora sotto gli effetti delle mangiate, delle bevute e delle scorpacciate di film per bambini che siete stati costretti a mandare giù dalla sana tradizione che ci sostenta. Che poi, grazie alla visione di quei film fantastici dove le cose scorrono sempre per il verso giusto ne avrete anche voi, come me beneficiato ed alimentato la fantasia. Mi son visto persino re della giungla, con i leoni maschi, quelli dalla gran criniera, stroppicciarsi sui miei bicipidi femorali quasi a pregustarseli, accettandomi come il vero capo della situazione, quando che invece, normalmente, i miei pensieri giornalieri si aggirano sulla necessità di reperire fondi per il mio sbiancamento anale ormai alla portata di tutti i mortidifame e quindi non più rinviabile, per essere al passo con il progresso della scienza supportato dalla nostra meravigliosa tecnica. 

Per chi è ossessionato nei sogni giornalieri  


9 commenti:

Sara ha detto...

In effetti i film imposti dalla tradizione, amappano come il pandoro.
Ma perche'le leonesse che lavorano di più guadagnano meno dei leoni?

happysummer ha detto...

Le cose non vanno bene per nessuno ma forse è meglio lasciare stare i vecchi che sono in pensione, ne conosco alcuni che tirano la cinghia per arrivare a fine mese... Già mi pare sufficiente che siano a fine vita :)

Mariella ha detto...

Io direi che non basta farli guadagnare di più, bisognerebbe passare loro la pensione dei "vecchi". A che servono questi ultimi, in questo modo si fa presto a sbarazzarsene...

fracatz ha detto...

mettere la pensione come taglia sul pensionato è pericoloso, perché poi il giovane che di diritto gli succede diventa a sua volta pensionato

Giulio GMDB© ha detto...

Io ormai sto diventando vecchio quindi non rompetemi i coglioni col pensare di togliermi soldi. Piuttosto direi ai giovani di pensare a lottare più compatti (come facevano i nostri genitori) per ottenere di più invece di farsi le scarpe uno con l'altro facendo il gioco al ribasso delle grandi aziende

fracatz ha detto...

per la miseria, Giulio, me sembra ieri che ragazzotti cazzeggiavano su e giù per il webbe, come vola il tempo

Straf ha detto...

Ma fanno bene, noi giovani non meritiamo niente.
(Posso ancora considerarmi giovane?)
Comunque ricordo che dello sbiancamento anale parlasti già anni or sono.
Sei sempre stato un precursore dei tempi.

fracatz ha detto...

giovani lo si resta sempre, ma parliamoci chiaro ancora una volta, i sogni, quelli veri, senza orizzonti limitati, spariscono con lo scorrere della vita ed allora meglio avere un piano B tra un anno, un anno e mezzo
speriamo bene

pasqualedimario ha detto...

a Frà che n'è del pis&lo degli anni 68 ? del volemose bbene. mò tutti a cercà de metteselo in der posto per eccesso de giovanilismo. renzo renzi il mafioncello con i ciuffo se ripropone. nn'abbasta ?