20 apr 2017

Il cazzario 2.0


Lo gestisce Selvaggia e ci annota tutte le cazzate fatte o dette durante lo svolgimento del gioco di gruppo, che ad ogni weekend libero da impegni, viene effettuato da questa comitiva di amici.
L’ho appreso stamattina durante il mio solito spostamento sui mezzi pubblici ormai frequentati solo da studenti, donne, anziani ed extracomunitari.
Nel mezzo pubblico io cerco sempre una posizione strategica che mi consenta di compenetrare, dai discorsi e dalle telefonate, i desideri, le speranze e le delusioni della gioventù.
Di 20 minuti di spiegazioni, sulle particolarità del gioco, ricordo solo il cazzario, che al più presto adotterò anch’io per annotarvi principalmente le più grosse cazzate della mia vita, già fatte o prossime venture. Anche se, de primo acchito, quella parola, mi aveva portato alla mente un qualcosa del genere

ho voluto rispolverare questo vecchio scritto del 2009, in memoria dei nostri amici goliardici di giallochiaro.net che hanno chiuso il sito, così tutti i link fatti negli anni verso i loro preziosi scritti resteranno disattesi. Sapete anche voi che nel web ci sono milioni di siti, nascono come funghi, crescono e poi muoiono senza avvisare nessuno, specialmente i siti di sana goliardia sorti agli albori del web senza pretese di business, sorretti solo da quel sano spirito del neofita destinato poi a morire con l'adolescenza e con le asprezze della vita. D'altronde anche un sito piccolino ha un costo annuo per quanto minimo, ma per fortuna che ci sono dei filantropi, che però accettano anche piccole donazioni se volete, che si prendono la briga di salvare tutte le cose che si scrivono giornalmente nel web, si anche le mie e le vostre cazzate, magari limitandosi solo alle prime pagine e non i linki, però sempre qualcosa. E così ho pensato che il cazzario andava assolutamente preservato finché almeno non chiuderanno anche i nostri cari filantropi.
Ora vediamo di scrivere qualcosa anche per il tettario di cui vi ho messo il link ed è per questo che mi rivolgo a qualche bravo/a giovane dalla mente lucida e brillante come poteva essere la mia, prima che mettessi la testa a posto e fondassi persino un partito politico. Se poi vi vergognate a pubblicarlo nei Vostri spazi, allora speditemelo anonimamente nella mia mail e lo pubblicherò io.
p.s. se qualche vecchio internauta si ricorda l'indirizzo del sito che amava e che improvvisamente scomparve, può andare a rivederlo anche se non completo .

7 commenti:

Bill Lee ha detto...


Grazie per il tettario, mi mancava.

pasqualedimario ha detto...

a Frà, la demograzia mo' si esercita solo in mezzo agli ultimi sfigati ma tu fai bene a non perde l'esercizio perchè anche se non te ne dovesse venì niente dal punto di vista economico, te continui a sta' in mezzo alla puzza de umanità che sola ce distingue dalla puzza de bestialità. per non confonnese e fasse confonne

Sara ha detto...

Io mi ricordo di blog simpaticissimi, travolgenti, che poi da un giorno all'altro hanno chiuso. Le perle da te segnalate non le avevo mai viste.

happysummer ha detto...

Dici che, come le mezze stagioni, i bei, cari, vecchi blog di una volta non ci sono più perché travolti dalle asprezze della vita?... Io sono fermamente convinta che sia accaduto a causa del social (fb in primis).

happysummer ha detto...

Quando entro nella vecchia email per cancellare un po' di messaggi pervenuti da Fb, pressoché quotidianamente, trovo i nomi di tantissimi ex blogger, allegri e pimpanti come mai erano stati nei blog :)

Gianluigi Rizzo ha detto...

Le tette sono piacevolissime da vedere..per quanto riguarda la maggior parte di carne alla genovese che hai postato non riesco a capire come fa una donna ad infilarsi in bocca quei cosi schifosi. Più che piacere procurano lacrime. Per fortuna non siamo nati mestruati...

Gianluigi Rizzo ha detto...

Ma il tuo è diventato cosi? :-))(