22 giu 2017

Officinalis salvia



 
Calma le infiammazioni
da rotture de cojoni
balsamica e fluidificante
tonifica la mente e poi
ti salva dall'insonnia
officinalis salviaaaa
o salvia oficinalis 
 Profuma il condimento, 
riduce il doppio mento
ti dà più apprendimento
la metti nel vasetto, esposta al sol leone
lì fuori sul balconeeeee
sì lì fuori sul balcone sotto il sol leone 
sempre a verde foglia è
l'officinalis salviaaaaaa
o salvia oficinalis 
A volte cicatrizzante, calma la mestruante, 
spesso anticaldane, dentiiifriiiciante, 
 antisudoriferante
la sera sonnificante, di notte antisetticante,
 fegatosanificante, in armadio antitarmante, 
in bassoigienificante, 
per l'asma antispasmante, humoricreante, 
libido femminil cicatrizzante  
no buona come viaggiante è 
l'officinaliiiiiiiiiiis salvia, 
o oficinalis salvia 

Come tutti gli anni è giunto il momento di andare a quatambiare qualcosa grazie alla calura estiva, lavoro che ogni anno che passa si fa sempre più degradante viste le poche risorse in circolazione, cosa volete farci l'animazione piano piano va scomparendo nelle strutture accessibili ai mortidifame, però la nostra compagnia  velletrana ha ancora i suoi affezionati fan e resiste strenuamente. Pertanto vi lascio per il solito giro alberghiero villagistico augurando anche a voi buone ferie, mentre per le feste di paese, le elezioni delle miss e le fiere  opereremo come ogni anno in Sardegna ad agosto.   

15 giu 2017

Un mondo migliore

Esultate, tra poco ci sarà qui da nojos un mondo migliore sempre più invidiato e desiderato dai migranti.
Presto sarà concessa ai 7 milioni di senza reddito la cifra di 800 euri al mese e finalmente si porrà freno alla microcriminalità: spacciatorelli, esattori dei boss mafiosi che ancora gli baciano la mano, venditori abusivi, mignotte, lavoratori dei call center, truffatori dello specchietto, etc...
Pensate, con soli 70 miliardi all'anno si realizzerà questo mondo migliore, una bazzecola rispetto a tutte le altre spese folli che fanno aumentare il nostro debito proprio di 70 miliardi ogni anno e pensare che c'è ancora gente che si chiede perché ci si rifiuta di dare una mano a qualcuno, magari un componente della propria stessa famigghia. Evidentemente avranno i loro bravi motivi, la persona va al bagno e non si lava, oppure ha il brutto vizio di scaccolarsi e per pigrizia non se le scolla dalle dita, insomma se conosci la persona eviti comportamenti di cui in seguito pentirti, invece per i 70 miliardi da distribuire ci fidiamo di tutti, insomma chi li riceverà potrà coronare il suo sogno d'amore unendosi con un'altra persona portando l'introito familiare ai 1.600 euri con i quali costruire assieme la famiglia. Siamo proprio sicuri che tutto questo avverrà e potremo licenziare il 50% delle forze dell'ordine e chiudere il 70% delle nostre carceri? L'autonomia individuale, l'autosufficienza, non sono cose prescrivibili con una ricetta, tanti di costoro saranno bravi ragazzi, ma altrettanti  non avendo frequentato da piccoli scuole di autosufficienza si riterranno beneficiati dalla sorte ed aumenteranno le dosi giornaliere di droghe, alcool e videopocker, non contribuendo così all'estinzione di quei reati di cui parlammo all'inizio, facendo fallire anche questa luminosa idea del mondo migliore. Cosa si potrebbe fare allora per realizzare questo sogno che tra l'altro presenta dei costi veramente bassi? La soluzione è semplice, invece di dare i soldi a questi giovani mortidifame, si potrebbe darli a gente di acclarati costumi, come NOI qui nell'eremo che potremmo prenderci l'onere di gestirli pro bono, rendicondando a fine anno tutte le spese fatte in favore dei bisognosi e senza doverci dare una struttura al solito livello di cooperativa.  

Ancora per ricordarvi che la citrullina non è la figlia del citrullo 


08 giu 2017

Controllori

Ogni bobbolo ha i suoi giusti caporioni che qui in occidente grazie alla democrazia conquistata con le barricate si sceglie volontariamente ad ogni tornata elettorale. Per questo qui da nojos i caporioni hanno un occhio di riguardo con le tecniche per il controllo dei sudditi: capite da voi che la balena blu è un qualcosa di super super avanzato rispetto al controllo demografico operato dall'isis in quelle parti sperdute del mondo ed abbandonate da dio ad un'esistenza di tipo medioevale. Il controllo demografico qui da nojos almeno è lasciato all'interessato: perché tirare avanti un'esistenza insulsa, quasi larvesca, quando puoi toglierti dai coglioni anzitempo e senza dare ulteriori problemi a chi paga le tasse? E pensare che da quando son entrato in menopausa ho un sacco di problemi personali che limitano le prestazioni del mio cervello nell'analisi dei problemi sociali ben maggiori alle balene che ci circondano. Quello che più mi avvilisce è il vedermi allo specchio con una pelle piena di grinze ed i muscoli, ancora efficaci ma cadenti, per fortuna che presto potrò abbronzarmi e mascherare un po' la cosa, però poi l'estate finisce e forse dovrei convincermi a ricoprire le parti più colpite con qualche tatuaggio. Ho sempre snobbato il tatuaggio, anzi ho sempre dubitato sul buonsenso di chi lo ha praticato anche in tempi in cui non faceva moda, però ancora è molto distante dal mio pensiero, peccato per le grinzette.
Come mai il 98% degli aerei civili e militari, che passano sopra la mia testa non emettono alcun tipo di scia e poi improvvisamente all'imbrunire appare all'orizzonte il solito spiritoso, come sempre molto alto, incrociato dopo cinque minuti dal segugio che traccia con precisione millimetrica la croce sulla proprietà del mio vicino di casa al cui wifi son collegato?  Non venite a dirmi che è colpa dei motori degli aerei, perché nel 98% dei casi non accade ed infatti, l'aereo che si precipita su quella croce e sgancia rimane misteriosamente silenzioso ed invisibile a noi umani. Son sicuro che mi spiano, cercano di ricondurmi al pensiero comune che contraddistingue il nostro amato, generoso, immaginifico bobbolo, sganciando gas di aggreggiamento importati da oltreoceano, in questo caso come sempre sulla testa del mio vicino Gilberto.

A volte però le cose importanti son difficili da raggiungere 


01 giu 2017

Il bitcoion

ahahahahahahahahah...
è  il cittadino che deve fare indagini (pagare) per scoprire se un altro cittadino possiede o non possiede qualcosa
ahahahahahahahaha..
co' a legge sulla praivasi fatta apposta per difendere i truffatori, il cittadino indaga? Ma quando mai, se tutto fosse in rete, bollette delle utenze, sentenze dei tribunali, visure catastali, visure sui cattivi pagatori già condannati per truffa, etc. etc. allora anche il semplice cittadino potrebbe difendersi, ma è chiaro che fino a quando in parlamento vanno persone che al 90"% hanno fatto studi di giurisprudenza il cittadino avrà sempre bisogno del legale ed il cittadino ricco del principe del foro.
E' inutile che stia qui a ricordarvi la storia dell'amministratore dai 250 mila o quella del proprietario di casa che ingenuamente si era fidato delle apparenze del bombarolo che viaggia sempre su macchinoni e che gli aveva affittato con regolare contratto la sua casa di campagna con annessa piscina e che poi rimase fregato, perché se questo è l'aiuto che si riceve dallo stato, allora poi non bisogna stupirsi quando si rimane ultimi nella classifica della crescita. Lo stato è sempre pronto a ricevere, vedi le tasse che pagano proprietari ed inquilini e poi quando si entra in recessione non si fa trovare. Nel caso degli affitti se solo provvedesse a liberare la casa quando gli inquilini per qualsiasi disgrazia non possono più pagare e li ospitasse in qualche alloggio comunale non ci sarebbe il blocco che si è creato. Oggi siamo tornati al dopoguerra, i nostri giovani non possono più affittarsi una casa perché i proprietari per via delle tante esperienze negative  vogliono solo persone col reddito sicuro, tipo statali o pensionati oppure i giovani sono costretti a pagare cifre astronomiche per fidejussioni o assicurazioni che garantiscano l'affitto.
Le cose peggiorano di giorno in giorno ed anche noi qui in redazione, non avendo più quell'entusiasmo di 10 anni orsono abbiamo tanto bisogno ma continuiamo ad autofinanciarci, però, se potete, mannatece quarche bitcojon senza farvi scrupoli, noi accettiamo de tutto, l'indirizzo è sempre lì in alto a sinistra, così proveremo a tirare avanti altri dieci anni, ma col vostro aiuto anche di più.


Se non avendo niente da fare capitate in Islanda mi raccomando il museo