26 mag 2016

Arachidi

Ovvero noccioline americane, così le abbiamo da sempre conosciute noi e quando c'era qualche festa rionale se ne poteva gustare a malapena un  cartoccetto. Son quelle cose che ti si offrivano raramente nell'arco dell'anno e non avendole avute in abbondanza da bambini, poi da adulti non ti abbandonano mai, insomma quando si stava raccolti davanti la tv nelle interminabili giornate olimpioniche o dei mondiali di calcio io mangiavo arachidi, bruscolini, pop corn mentre i miei figli neanche le degnavano di uno sguardo. Crudeltà del destino o volontà della natura che tende a toglierti a poco a poco quelle piccole gioie che ti tengono aggrappato a questa esistenza terrena, una bella serata agostiana, a cena in una delle tante feste nei borghi di Latina nell'ingurgitare con la solita libidine di sempre la prima arachide del pacco caldo caldo appena comprato dal tostatore, sento che qualcosa non va, un restringimento della gola che non passa e peggiora sempre più facendomi cominciare a tossire convulsamente come mi capita sotto i viali dei platani ad inizio maggio e con la tosse lo strabuzio degli occhi. Per fortuna che c'era sul tavolo la coca cola e con un paio di bicchieroni ebbi a risolvere l'inconveniente. Così mesi dopo, standoneme tranquillo a casa decisi di ripetere il tentativo ed accertatomi di avere a disposizione molta coca cola mangiai avidamente una, due, tre e mi fermai alla quarta, correndo alla finestra per respirare mentre mandavo giù bicchierate di coca. 
Fu così che mi dovettti privare di un'altra piccola gioia della mia vita e non auguro a nessuno una morte per soffocamento, una cosa non sopportabile umanamente parlando.  


26 commenti:

Bill Lee ha detto...

bah, ti sei perso niente

Gianluigi Rizzo ha detto...

Io ho sempre pensato che avessi una sola figlia. Che squallore sto mondo virtuale...dopo tanti anni. Che fine da miserabili sto o stiamo facendo.

Gianluigi Rizzo ha detto...

Si...non ci stiamo perdendo niente!

Giulio GMDB© ha detto...

Per la mia dieta non posso più mangiare frutta secca... Però ad un cucchiaino di burro di arachidi ogni tanto non resisto :-)

Granduca di Moletania ha detto...

Brustoline (semi di zucca) salate e lupini: potrei vivere senza mangiare altro.
Da piccolo erano il premio domenicale, insieme alle arachidi e ai cecini. Non me ne sono mai più distaccato, sia per il gusto che per la mia piccola soddisfazione: sono come lo zuccherino per il cavallo, il dolcetto con il vinello per l'anziano o lo yogurt per la marcuzzi.
Ma da oggi in poi, mi terrò a portata di mano una bottiglia in formato famiglia di Pepsi. Non si sa mai.

Un abbraccio.

Gianluigi Rizzo ha detto...

Ma la guerra quando è finita?

Gianluigi Rizzo ha detto...

Ma la guerra quando è finita?

fracatz ha detto...

e se c'è una guerra
è finita

Mariella ha detto...

Io preferisco i ceci arrostiti.

@enio ha detto...

io le arachidi (nocciolinr) le mangio alle feste popolari e le accompagno coi lupini tirati su dal tino... una squisitezza

Gianluigi Rizzo ha detto...

Eh si Maestro...le guerre non siamo riusciti ad affrontarle insieme ma le piazze alla liberazione erano piene di gente. Non sono mai finete le guerre, ma come i tempi che cambiano sono cambiate anche loro. Un abbraccio e ricordati che la prima digestione avviene in bocca ecco perché hai la pancia e le donne non si girano più. Che io la ritengo una gran fortuna, ma ognuno la pensa come vuole.

Gianluigi Rizzo ha detto...

Al prossimo giro prova il chinotto....

gianugopasqual ha detto...

a Frà me devi crede: più salutare il brodino la sera che la coca cola. certo so' abbitudini ma se te fa piacere le poi pure chiamà tossicodipendenze. è questione de intendese.
tot capita tot sentetiae dicevano a latina

Gianluigi Rizzo ha detto...

Infatti maestro, noi siamo cresciuti con i brodini di puddasce, e tu con tanti piccioni che hai a Roma che seminano escrementi dappertutto non riesci a prendere un retino per dare un aiuto al tuo comune. Che poi, potresti anche farti dare una mano dal tuo amico avvocato che di piccioni se ne intende. Ricordati che due retini sono sempre meglio di uno....☺

Gianluigi Rizzo ha detto...

Perdonami maestro, a sto giro che fai? Appoggi i 5stelle a Roma? Prima che ti riprenda perché non so mai niente su come ti muovi.

Gianluigi Rizzo ha detto...

Perdonami maestro, a sto giro che fai? Appoggi i 5stelle a Roma? Prima che ti riprenda perché non so mai niente su come ti muovi.

fracatz ha detto...

Gianluì, purtroppo NOI del partito degli under 70.000 non abbiamo riscontrato grandi apprezzamenti proprio tra il nostro amato bobbolo che spera sempre nel 6 al superenalotto per passà dall'altra sponda e quindi non abbiamo presentato la nostra lista e pertanto con il prof Ciompi abbiamo lasciato libertà di voto ai nostri simpatizzanti.
Io personalmente voterò i 5 stelle, visto che vivo qui da sempre ed ho visto le cose peggiorare anno dopo anno, però ricordati che NOI abbiamo nel programma l'abolizione delle elezioni amministrative comunali e regionali lasciando amministrare i commissari governativi, persone qualificate ed osservanti della legge, che farebbero un ottimo lavoro con miliardi di risparmio per chi paga le tasse per consentire ai consiglieri regionali di comprarsi le mutandine verdi.

fracatz ha detto...

Arachidi, c'è gente intorno a me
Arachidi, tu sola non ci sei
ma dove sei, chissà dove sei tuuu
canta ancora, canta ancora
ma dove sei, canta ancora
ma almeno fatti sentire
la mail stà sempre lì (in alto a sinistra)

Gianluigi Rizzo ha detto...

Però il governo di Monti dove erano tutti super qualificati e con il QI spinto come i motori delle macchine sportive non ha fatto una grande impressione al magnifico (sempre di più) popolo italiano.

Gianluigi Rizzo ha detto...

Però il governo di Monti dove erano tutti super qualificati e con il QI spinto come i motori delle macchine sportive non ha fatto una grande impressione al magnifico (sempre di più) popolo italiano.

fracatz ha detto...

son tutti bravi a rubà i sordi ai pensionati, con la scusa che tutti i rappresentanti regolarmente eletti votavano compatti per farlo
anche mia madre avrebbe saputo far di meglio, con un solo stipendio e tre figli all'università
che il signore l'abbia sempre in gloria, lei sì che conosceva il prezzo di un litro di latte e di un chilo di pane
Ad esempio poteva informarsi su quanto quatambiavano i caporioni al tempo della lira e quanto invece era diventata per legge la loro entrata grazie all'euro

Il Vetraio ha detto...

Preferisco la "prugna" americana...

Gianluigi Rizzo ha detto...

Domani è festivo maestro, lo potevi fare uscire oggi il post settimanale. In ricordo dei vecchi tempi quando ci si riuniva a vedere le partite tutti insieme ad ammirare i nostri giocatori italiani. Adesso non solo si gioca ogni giorno, ma la grande Inter è passata in mano cinese. Ti ricordo quando l'idiota di turno scrisse che bisogna stare attenti a quelli che non seguono il calcio. Ecco, non hanno mai capito un cazzo di come gira il mondo...però sono dei discreti blogger.

Gianluigi Rizzo ha detto...

Domani è festivo maestro, lo potevi fare uscire oggi il post settimanale. In ricordo dei vecchi tempi quando ci si riuniva a vedere le partite tutti insieme ad ammirare i nostri giocatori italiani. Adesso non solo si gioca ogni giorno, ma la grande Inter è passata in mano cinese. Ti ricordo quando l'idiota di turno scrisse che bisogna stare attenti a quelli che non seguono il calcio. Ecco, non hanno mai capito un cazzo di come gira il mondo...però sono dei discreti blogger.

Sara ha detto...

Io preferisco i lupini.

Giulia ha detto...

W gli anacardi!
:-)