22 ott 2020

Le distanze e le altezze programmate

Se proprio ci tenete a che gli altri rispettino le distanze da Voi, senza mettervi dentro un bidone dal diametro di due metri, comprateve un cagnolone bello grosso e dall'aspetto minaccioso, tenetelo con un guinzaglio lungo un metro ed andatevene tranquillamente in giro, anche sui mezzi pubblici od al bar per il solito caffettino con brioscina da far assaggiare assolutamente alla bestia se vi guarda con occhi languidi. Che ve ne fotte a Voi se c'è gente in attesa che si liberi qualche posto al bancone ed è un po' affamata perché è dovuta andare al centro analisi adiacente al bar e si è fatta un'oretta di fila in piedi ed a digiuno per il prelievo del sangue. Se poi nello stesso baretto de periferia un po' snob dovesse presentarsi un altro intelligentone/a pari a Voi, con lo stesso animaletto fate subito familiarizzà le bestiole ché ogni lassata è persa. Il mio alberello di gensole invece ha compiuto 2 anni e ha raggiunto un'altezza di 40 centimetri, quest'anno ha prodotto 3 gensole, due di più dell'anno scorso, una super gensola appena maturata ha meritato di essere immortalata in questo blog per le sue generose dimensioni, forse dovute alla canicola di questa estate. Porello, quanno raggiungerà il metro dovrà accontentarsi di essere trapiantato nell'arida campagna ed accettare il duro peso della vita, senza più l'aiuto dell'occhio vigile del suo creatore, dovrà resistere alla siccità ed ai parassiti, insomma cavarsela da solo e senza il reddito di cittadinanza.  

la famosa legge der menga che aleggia sovrana nei paesi delle banane  

15 ott 2020

Status and selfie

Ho trovato in rete questo documento ed ho subito pensato ai miei fedeli numerosissimi lettori che da anni continuano a leggermi nonostante le amarezze della vita. Nel documento ci sono due avvertenze da tenere sempre in considerazione in quanto conclamate dalla nostra giurisprudenza, la prima è specifica per facebook, il social famoso per la sua serietà e per quella dei suoi iscritti, anche se la giornalista per prudenza cerca di estenderla pure a tutti gli altri cosi detti "social" e dice di stare attenti a rispettare la propria condizione civile dopo il matrimonio ed a non modificarla a proprio piacimento.
Per la seconda invece, nulla di nuovo sotto il sole, infatti, fino a che non si vede qualcosa di concreto (tipo buchino che accoglie qualcosa di duro), le foto non fanno testo, possono esser state fatte per lavoro, per pubblicità e per tutto ciò che sia lecito in quanto non mostrano niente di condiviso tra le due persone riprese.
Fortunatamente qui su blogger, specialmente sotto nickname ancora ci si può rappresentare come meglio ci si desidera: maschio, femmina, gay, trans etc..  e per l'età, sempre la mejo per sentirsi così a proprio agio ed al massimo della potenza comunicativa.
Intanto, come prevedevo, nei giorni scorsi 2 bravi ragazzi c'hanno rimesso la pelle causa i soliti cinghiali vaganti e senza luci di posizione. 
Ora la famosa giurisprudenza dei selfies, visto l'ignavia della nostra politica, dovrebbe scendere in campo, individuare i responsabili, meglio se nelle alte sfere e condannarli a pene esemplari, come quelle del famoso ponte di genova, così qualcuno comincerà a mettere in moto il cervello e a emanare qualche delibera tipo che si può sempre sparare nella propria proprietà privata come facevano i nostri padri che quando c'era in giro qualche maledetta volpe capace di uccidere tutto un pollaio si davano la voce ed era tutto un appostamento giorno e notte e quando l'ammazzavano era festa grande anche se non si poteva arrostire, perché allora incontrare un cinghiale su un terreno coltivato non era possibile, ma neanche se ne vedevano nei boschi se vicini ai centri abitati e i fungajoli giravano tranquilli.
Certo, con NOI del partito degli under 70.000 tutto questo non sarebbe successo, NOI i problemi li risolviamo alla radice ed è per questo che non siamo graditi dal nostro amato, generoso, variegato, immaginifico bobbolo.

8 ott 2020

La stagione delle piogge

Cribbio, avevo dimenticato le tristi giornate piovigginose, ma che ora con questi mutamenti climatici, noi qui in terronia si debba andare incontro ad una lunga stagione delle piogge, non l'avrei mai considerato. Speriamo poi che i monsoni se ne stiano nei loro siti, ma non ci conto molto, pertanto non bisognerà più chiamare disgrazia ogni cattivo evento che dovesse verificarsi a causa delle condizioni atmosferiche e rendiamoci conto che la condizione di favore che abbiamo vissuto NOI abitanti del bel paese è finita.Quando in televisione vedete NewYork, non dimenticate che si trova pressapoco sullo stesso parallelo di Napoli, ma se un napoletano ci dovesse vivere, perderebbe tutto quell'entusiasmo fantasioso che lo ha reso famoso in tutto il mondo. Anche loro, i nativi della grande mela, non è che sono entusiasti e ricordo ancora i salti di gioia che faceva qualche mio collega che veniva trasferito in Florida, la loro terra di sogno o magari in California, località dove andranno a passare la loro vecchiaia se sono liberi da vincoli di parentela. Ovviamente i soldi facilitano di molto la sopravvivenza, riscaldamento al massimo l'inverno e condizionatori sempre al massimo l'estate, alla faccia del buco nell'ozono.Con i nuovi aggiustamenti climatici continuare a parlare di fatalità o disgrazia ad ogni crollo di ponte sarà dura e difficile anche ai più bravi tra i caporioni obnubilanti che devono cominciare a pensare che i ponti vanno fatti in acciaio e verniciati continuamente, come quelli americani ed anche che le case non vanno edificate lungo i fiumi o ruscelli, o sotto colline o monti frananti, anzi, visto che qui da nojos, in thaja abbiamo inventato un reddito di cittadinanza e tanti navigators, tutte queste persone dovranno mettersi a disposizione del genio civile (non so se esiste ancora, ma esisteva nel dopoguerra per abbattere la disoccupazione) in forma volontaria, il cui compito sarà quello di mettere in sicurezza i territori, costruendo argini e dighe ove possibile, in quanto l'acqua è un bene e se si riesce a catturare con una diga, poi se ne ottiene corrente elettrica ed irrigazioni di territori come quelli nostri qui in terronia ormai vicini alla desertificazione per mancanza di piogge per 8 mesi all'anno.

1 ott 2020

Wikipedia lingue peninsulari

Mi son ricordato del grande progetto della Wiki dialettale che infiammò le menti italiche anni or sono, quando le ideologie ancora vivevano non soffocate dall'enorme debito più che raddoppiato da allora fino ai 2500 miliardi odierni. Roma era ufficialmente ladrona ed ognuno pensava di tornare al proprio orticello, così anche NOI dello stato pontificio ci battemmo per una Wiki tutta nostra, ma er romanesco purtroppo non vinse, è conosciuto a malapena nella sola capitale ormai popolata da generazioni di burini terroni trapiantatisi nel dopoguerra quando ancora vivevamo tranquilli con una popolazione di 500.000 anime. Così son tornato indietro a vedere cosa era stato realizzato di quel magnifico progetto ed ho visto che per NOI romani non c'è stata gloria, er romanesco è un misero dialetto ormai quasi scomparso e non riuscì a beccarsi il titolo di linguaggio, mentre per altre zone geografiche peninsulari alcuni son riusciti a ritagliarsi il loro spazio distintivo. Se siete volenterosi, Voi che vi siete distinti, potete collaborare a sviluppare il progetto, visto che alcune zone necessitano di aumentare gli articoli trattati. 
Dateve da fa che potete passà alla storia e magari vedevve intitolata 'na via, 'na piazza nelle vostre magnifiche, gloriose terre, mentre pe' Nojantri lavativi ex papalini senza dignità linguistica, come risulta dal rilevamento, resta la grande conquista del paradiso assicuratoci dal supporto dato al grande bianco pastore.

Aosta          
Piemonte    ( 64.805 articoli ) 
Lombardia  ( 41.535 articoli )
Liguria        (  4.170  articoli )   
Veneto        ( 57.847 articoli )
Trentino
Friuli           (  3.413 articoli )   
Emilia         ( 12.503 articoli )
Toscana
Marche
Lazio
Umbria
Abruzzo
Campania  ( 14.605 articoli )
Basilicata
Calabria
Puglia        ( salentinu 143 articoli )
Sicilia        ( 26.049 articoli )
Sardegna  ( 6.670 articoli )

segui il flusso, con i buoni mensa còmprati una vera borsetta per portarti il pranzo da casa, spendi con la certezza che stai facendo una scelta POSITIVAMENTE CONSAPEVOLE per il pianeta e con il lucchetto sei tranquilla che nessuno ti fregherà il pranzo