28 mag 2020

Zippete e n'mocca

Anche noi qui in convento cerchiamo di esser sempre più profescional, per non incorrere in sviste madornali che possano turbare i nostri fedeli e dare spazio ai vari cazzari che campano alla grande, predicando da tutti gli schermi televisivi, così son riuscito a convincere tutti i confratelli a scrivere i propri sermoni ed a studiarli prima di trasmetterli dal pulpito ai nostri amati fedeli cercando di usare un linguaggio più semplice e a loro vicino per coinvolgerli e renderli protagonisti. Da sempre le parole sono importanti, pesano, così oggigiorno hanno riscoperto che la communicascion è importante, per non allarmare oltremodo il bobbolo oltre che obnubilarlo ed allora per la prossima uscita pensavo di iniziare con un po' di adulazione dicendo:
"Beati voi che da mane a sera spaziate nei vostri campi e beneficiate di tutti i beni forniti dalla natura, frutti, prelibatezze, primizie colte e mangiate, fragoline di bosco (zippete e n'mocca), carrube (zippete e n'mocca), favette e pisellini (zippete e n'mocca), pommidori nostrani (zippete e n'mocca), torsoli de broccoli (zippete e n'mocca) mentre noi qui in convento dobbiamo accontentarci della solita gallina cotta nell'acqua tutti i giorni in isconto dei nostri e vostri peccati. E' chiaro che tutto l'organismo poi ne risenta, volete mettere le vostre belle carnagioni abbronzate tutto l'anno con le nostre pallide e mollicce? 
Volevo proseguire, ma di più non scrissi, perché mi venne in mente la storia del vescovo Aldobrandino e nonostante la grande ignoranza che ci circonda, se qualcuno tra la folla l'avesse conosciuta, di certo mi sarei esposto al pubblico ludibrio.

ndr: tra parentesi le parole da pronunciare accompagnate da ampi gesti esplicatori con le mani

 i soldi ci sono e gli studi continuano

21 mag 2020

Mascherine

Chi avrebbe mai pensato che sarebbero state l'argomento fisso per mesi e mesi, che qualcuno ci si sarebbe potuto pure arricchire, su delle cose del costo di pochi centesimi come quelle chirurgiche che noi allergici ai pollini primaverili  conosciamo molto bene e che fortunatamente ne detenevamo a pacchi ovunque, casa, automobile, campagna, borsello, valigetta etc..e che così abbiamo potuto evitare di partecipare ai vari balletti. Se si dovrà convivere con questo oggetto, le femmine andranno incontro a crisi depressive, non poter mostrare più in pubblico quei bei labbroni a canotto rafforzati dal rossetto rimpolpante autoreggente e le guanciotte rossicce rigonfiate a due atmosfere. Per le donne invece la mascherina potrebbe aiutare, valorizzando di più tutti gli altri accessori del corpo e facendo risparmiare sul costo di quei rossetti non più necessari, d'altronde femmine e donne in certe parti del mondo si sentono in obbligo di andare in giro coperte dalla testa ai piedi per non provocare turbamenti e mantenersi pallide di carnagione da offrire solo allo sguardo del proprio coniuge, almeno nelle narrazioni ufficiali.
Presto i designer ed i grandi stilisti cominceranno ad affrontare l'argomento e si butteranno a corpo morto sull'oggetto diventato di uso comune dando sfogo alla loro inventiva, presto ne vedremo di tutti i colori, le prime saranno trasparenti, finanziate dai chirurghi plastici, proprio per non veder troncare il loro business, nasi storti gobbi o lunghi, guanciottone e le labbra, le famose lubriche labbra, tanto care alle femmine ricche di ormoni.       


14 mag 2020

Gabbiani

Chissà cosa avranno fatto chiusi in casa  i navigators, con la "s" perché saranno certamente diventati tanti anche se nessuno ne parla più, non fanno più audience, son fuori moda, er bobbolo ha già archiviato. Peccato, perché con la grande siccità che caratterizzerà i territori dal lazio in giù, con i soldi del reddito di cittadinanza si potevano portare a termine opere non più prorogabili, quale la raccolta in bacini montani delle acque piovane per poi distribuirle a chi ne ha bisogno. Lavori che possono esser realizzati anche direttamente dallo stato, inquadrando tutti i percettori del reddito nell'esercito, una volta era nel genio civile o militare, non ricordo invece come furono realizzati i lavori della bonifica pontina. Ecco un punto da aggiungere al programma del mio partito degli under 70.000, per quanto riguarda la felicità invece dipende solo da te, se tu scegli di essere felice, lo sei.(punto)
Una cosa mi ha riconciliato con i bobboli latini: er Missouri ha fatto causa alla Cina per avere i soldi dei danni e poi pare che ci siano stati dei fedeli seguaci che ascoltando il loro caporione asserire che con una pera de ammucchina e una sorsata de varechina se poteva fregà er terribile vairus ed invece di farcesi sopra una crassa risata, hanno messo in atto i suggerimenti, finendo tutti all'ospedale, minchia che fiducia nei propri caporioni, almeno in questo il nostro amato bobbolo nun averebbe abboccato, troppo poco immaginifico. Anche i gabbiani, sempre più ingombranti, te li ritrovi dappertutto da quando siamo circondati dalle discariche e i soliti coglioni che nun fanno la differenziata continuano a buttare l'umido nel non riciclabile, uccellacci del cazzo, passati ormai nel pensiero bobbolare dalla bellezza all'obbrobrio specialmente se ti si annidano sul tetto e tu abiti sottotetto e sei svegliato dai loro orribili urli ogni mattina all'alba o se hai qualche gattino sul terrazzo.
Poi tanti altri pensieri, preoccupazioni per la siccità anche primaverile che ormai è endemica e porterà alla desertificazione delle campagne, a meno che uno non ci vive sopra e provveda manualmente alla bisogna. Pensieri al tempo del virus, considerazioni, constatazioni del tipo come mai le galline fanno ogni giorno le uova ed i gabbiani no, che domandato al mio piccolo nipotino mi hanno riportato alla certezza:  le galline sono femmine ed i gabbiani invece maschi, salvo qualche rara gabbianella che se poi dovesse esser stato tutto un sogno, a me è piaciuto e voglio continuare a sognare.


7 mag 2020

Strafottenti

Di strafottenti è pieno il mondo e per esserlo non occorre obbligatoriamente esser portatori sani di vagina. Col passar degli anni poi il numero è aumentato in maniera esponenziale e questo perché la dote si acquisisce nei primi anni di esistenza, quando gli imprinting imposti dai genitori e dagli altri educatori sono assorbibili dagli umani. Tutti direttori, tutti caporioni, tutti pronti e preparati a sottomettere ed a sfruttare gli altri. Così non c'è da meravigliarsi se i media non trattano col dovuto rispetto e la dovuta enfasi le notizie che dovrebbero interessare i derelitti, i mortidifame che ogni giorno vanno a produrre quel reddito da cui poi tante ingenerose mani appozzano da strafottenti. Ad esempio, si parlò tanto della vergogna delle pensioni di reversibilità pagate, addirittura all'estero, alle badanti dell'est o alle nipotine ventenni sposate sul letto di morte dal caporione di turno, tanto da costringere i politici a cercare di fare un po' di giustizia, di ammuina e decidere che l'importo sarebbe stato proporzionale agli anni vissuti in matrimonio, stabilendo in 10 anni (NOI del partito degli under 70.000 lo fisseremo a 50) il periodo per l'importo massimo del 60% . Poi improvvisamente la gattopardesca sentenza di cui si dovrebbe parlare ogni giorno e in tutti i talk televisivi che lo ripiazzò nel giusto posto ai nostri amati giovani che dovranno farsi carico della cosa con le trattenute sui loro salari a dimostrazione di chi conta e comanna e di chi invece se lo prenne e nemmeno ne viene informato dai suoi giornalisti che paga con la bolletta della luce. Zitti zitti i caporioni si difendono i loro interessi eh già perché nun credo che la badante ventenne sarebbe interessata alla pensione di un operaio, però magari, la nipotina lontana, disoccupata, potrebbe alleviare il suo stato, ma chi spiega tutte queste cosucce al nostro amato bobbolo che si rifiuta di essere informato e disdegna i programmi solidali del NOSTRO partito chiaramente spiegati su questo blog a lettura libera e gratuita ?
Gli strafottenti l'avranno sempre vinta, anche perché sanno ben obnubilare i loro sudditi, altrimenti cosa gli costava, quando fermò la barca fuori dal porto, dire che si stavano richiedendo i documenti dei viaggiatori alle rispettive ambasciate e non appena sarebbero giunti, si poteva attraccare e sbarcare, oppure che si doveva aspettare un periodo di quarantena per evitare epidemie. Ma quello che più mi dà fastidio è che pure tutte le apparecchiature tecnologiche di cui ci circondiamo da altezzose che erano si sono trasformate in strafottenti, tanto da farsi bene tutti i cazzi loro senza rispetto per chi ci ha messo i soldi: le accendi e loro per minimo 10 minuti si fanno i cazzi loro, istallano chissà che cosa tanto è che ho coperto con carta e scotch sia la telecamera che il microfono, poi partono ed ogni tanto ti mandano una pubblicità, così per ricordarti che loro so' loro mentre che invece tu, sì proprio tu altezzosetto mio ancora nun conti un cazzo, ma anche de meno, de.

i soldi ancora non son finiti e gli studi vanno avanti 

30 apr 2020

crà, crà, crà, crà

Bei tempi quelli dell'aviaria, ricordo le raccomandazioni e la procedura da eseguire in caso di un incontro con un uccello morto, uccelli sempre di grossa stazza purtroppo, perché con i vari decreti e divieti di sparare sono gli unici sopravvissuti dopo essersi mangiati tutti gli altri volatili di dimensioni ridotte, insomma da ragazzo difficilmente mi capitava di vedere piccioni, tortore, cornacchie, corvi, pappagalli ed i gabbiani erano rari persino al mare. Poi grazie alle discariche, al consumismo, ai divieti di sparare sempre in aumento, cominciarono a sparire i cardellini che mi incantavano con i loro canti festosi mentre in primavera si rincorrevano dalle punte di un cespuglio all'altro, i fringuelli, i verdoni e persino i passerotti, guadagnavano terreno i merli, ma per poco, anche loro oggi spariti e sostituiti dai velocissimi storni.
Bisognava telefonare e segnalare ".. presto , venite c'è un uccellone morto.." e loro venivano e provvedevano con i vari attrezzi a ripulire la zona, ricordo che misero persino un gruppo di psicologhi di supporto per tutte le donne che si ostinavano a segnalare la dipartita di qualche uccello a cui si erano particolarmente affezionate.
Corvi e virus saranno il giusto futuro: 
crà, crà, crà, non era un corvo, ma una cornacchia grigia bella cicciotta che razzolava tra le macchine parcheggiate senza alcun timore di passare a 30 cm dai miei piedi che ero fuori macchina con la mascherina in attesa che la consorte facesse la spesa e tornasse col carrello e mentre aspettavo prendevo appunti sul solito pezzo di carta che noi poeti teniamo sempre in tasca per fissare l'ispirazione quando si presenta...
- "che fai, stai a pijà a targa da maghinaaa?" me fa il solito ragazzo che tornava ansimante al furgone bianco in doppia fila dopo aver fatto la  veloce consegna     
- " ma no, stai tranquillo, stò solo scrivendo il post settimanale per blogger, non so un segnalatore di targhe"
- "beati a voi che nun c'avete un cazzo da fà, ma guarda che tanto si me segnali so cazzi tui è, stai in campana"
- Sì, sì, stò sempre in campana  

23 apr 2020

Lo sputtanamento frignante

Che tempi ragazzi, che briscole, neanche un pesce d'aprile, però tanto dolce dormire che le membra si vanno paralizzando per mancanza di esercizio e pure il membro per via della troppa vicinanza e gli arditi scambi verbali.
Questo vairus oltre a portarsi via tanti cari vecchietti che con la loro pensione sostenevano le generazioni future, porterà pure tante rotture di coppie e matrimoni, senza dare nulla all'incremento demografico visto le visioni nere sul futuro. Inoltre grazie alla grande immaginificità dei bobboli latini ed ai loro grandi aneliti di democrazia, darà luogo all'intasamento dei già intasati tribunali alla ricerca dei responsabili cui spillare qualche sorderello dopo aver pagato avvocati per decine di anni.
Probabilmente ci si sta avviando verso l'estinzione degli esseri umani su questa palla di merda e ciò che stiamo vivendo ne rappresenta l'inizio. Per fortuna che i gloriosi media non ne parlano limitandosi ogni giorno a scontri verbali tra i vari comunicatori su tutti i canali, sempre con i soliti paragoni del tipo ..." in Germania hanno dato 5 mila euro a tutti in un giorno..", in america invece 8 mila, etc, etc, per fortuna che i nostri fratelli albanesi si sono ricordati di noi, invece i greci sono ancora incazzati per via che gli spezzammo le reni, poi le sardine, per restare in tema, cambiando una sola lettera del programma, si sono trasformate in sartine confezionando così mascherine per i malati e col lavoro agile i caporioni che prendono in carico un'amministrazione, devono lasciare i conti in regola o come li hanno ricevuti e se vogliono essere riassegnati all'incarico meglio di come li ricevettero, come disposto nel programma del partito.
Inoltre, NOI del direttivo del partito degli under 70.000, consapevoli dello sputtanamento mondiale cui ci stanno esponendo i nostri rappresentanti che continuano a chiedere in giro elemosine col cappello a tuba, ci siamo riuniti per via telematica ed abbiamo stabilito che si deve assolutamente intervenire sulle risorse disponibili nell'autarchia nazionale ed abbiamo deciso che chiunque possiede contanti e titoli azionari in banca italiana od estera per un totale superiore a 3.000 euro deve comprare BTP italiani con rendimento pari al rendimento dei bund tedeschi, per un valore pari al 10% dei suoi capitali, in questo modo si racimola una cifra tale da farci passare dall'altra parte del tavolo, quella dove sono tedeschi e olandesi e si ridà valore a quei sani principi patriottici che infiammarono risorgimento e moti rivoluzionari, visto che un eventuale referendum per essere annessi dalla germania e governati dalle sue leggi andrebbe sicuramente deserto per la grande immaginificità del nostro amato bobbolo.  

16 apr 2020

Lasciamo correre la fantasia, sì, sogniamo lontano

Viaggia con la fantasia, bambina; lascia correre i tuoi sogni o ti potresti beccare una vita piena di preoccupazioni, sogna tranquilla, bimba; lascia correre i tuoi sogni oppure gli anni e le lacrime versate potrebbero offuscarti.
Per l'ultima volta abbiamo assaggiato le dolci lacrime dell'amore al bagliore del fuoco.

Se i nostri cuori sono forti non ci saranno
lunghi saluti quando è il momento di andare.
Ma a volte la fiaccola più potente si rompe
poiché i voti più profondi non furono pronunciati,
e ci nascondiamo le ferite più grandi, dentro di noi
là dove non possono esser viste.

Sogna lontano, bambina, lascia correre i tuoi sogni
o ti potresti beccare una vita piena di preoccupazioni,
sogna tranquilla, bimba; lascia correre i tuoi sogni
oppure gli anni e le lacrime versate potrebbero offuscarti.

Quando l'inverno sposa il vento del nord
Il bambino che ne nasce è la neve.
e i rami si inchinano come damigelle preoccupate,
ma gli alberi cresceranno.
Il Sole e la Terra col tempo si uniranno,
Dio ci restituirà il nostro clima estivo,
ma il ricordo di quel primo dolce
gusto dell'amore passa così lentamente.

Sogna lontano, bambina, lascia correre i tuoi sogni.
o ti potresti beccare una vita piena di preoccupazioni,
sogna tranquilla, bimba; lascia correre i tuoi sogni
oppure gli anni e le lacrime versate potrebbero offuscarti.

Quando non c'è più spazio per vivere dentro di noi
sogniamo lontano.

9 apr 2020

Pasqua 2020


Un caro e primaverile augurio di pace e serenità a Voi
ed ai vostri cari

Fracatz
 Restatevene a casa, cribbio, nun fate i fessi !
( Non lasciate che le asperità della vita vi impediscano di godere di una bella giornata di sole o di un picnic sui prati tra uno stuolo di bimbi festosi ). 
 Rallegriamo i nostri cuori perché la bella stagione è in arrivo ancora una volta e poi per Pasqua ogni poeta abbusca e NOI degli under 70.000 sappiamo apprezzarlo.

2 apr 2020

The sarchiapon

E pensare che ancora non abbiamo capito chi siamo, che facciamo, dove andiamo, l'identità di genere e invece paghiamo persone in laboratori segreti per produrre virus e studiarli, capirli, decifrarli, interpretare i loro desideri, i loro bisogni e quant'altro allo scopo poi di poterci ricavare soldi. 
Questa volta comunque è certo, lo hanno ribadito più volte dal pulpito i più grandi scienziati, questa volta non si è trattato di una fuga, questa volta c'è stato un passaggio dall'animale all'uomo, in quanto il virus che ci sta annullando non ha la targhetta sottocutanea che identifica i virus laboratoriali ed il laboratorio che lo ha creato e brevettato.
Vabbé pazienza, resistiamo, ma allora come mai che nei milioni di anni da che i bipedi umani comparvero su questa grande palla di merda, codesto tremendo virus che avrebbe annullato la presenza umana non si è mai manifestato ?
Che cosa stiamo facendo di così cattivo agli animali che qualcuno di essi si è incazzato e ci ha rilasciato codesto virus mortale ?
Oppure potrebbe darsi che questo virus ci sia stato regalato da qualche nuovo animale generato in qualche laboratorio, il sarchiapone, da sempre vagheggiato nelle menti immaginifiche, e quindi inesistente negli anni passati, chissà, lo capiremo solo vivendo. E pensare che la gente non riesce a capire il partito degli under 70.000 quando basta leggere il suo programma scritto per livelli minimi scolastici di apprendimento, tanto da costringermi ancora una volta a spiegare il perché del nostro referendum per essere annessi dalla germania e governati con le sue leggi.
NOI del partito degli under 70.000 non siamo i soliti predicatori che esternano giornalmente prendendo ad esempio le cose degli altri paesi solo quando gli interessano e gli fanno comodo, tipo "...negli USA fanno così....",  "......in germania hanno fatto..." etc.  NOI amiamo risolvere definitivamente i problemi della nostra amata patria, NOI abbiamo conosciuto i tedeschi perché abbiamo lavorato nella loro patria e sappiamo che sono esseri umani esattamente come noi, non popoli superiori (potete verificarlo quando vengono in vacanza qui da nojos), sono proprio come NOI, però li a casa loro guai a chi sgarra, quando io chiesi a Mario, dopo un po' che andavo a cena nel suo ristorantino perché continuasse a farmi lo scontrino fiscale di cui non necessitavo, lui mi disse, ammiccando con gli occhi ad un suo camerierino: "se non batto sulla cassa, quello mi va a denunciare e si prende il mio ristorante, non vedi come mi sorveglia con la coda dell'occhi?".
Ecco, appunto, con la delazione si possono risparmiare le tonnellate di leggi che poi servono solo ai ricchi che possono noleggiare i vari principi dei fori per farla franca e si può far a meno di tutta la burocrazia che dovrebbe controllare come mai esistono esercizi commerciali o artigianali nei quali non si pagano contributi inps addirittura a nessun dipendente da sempre e poi coloro che li gestivano magari tramite società sempre in perdita oggi percepiscono la pensione sociale. Abolendo la legge sulla praivasi, mettendo tutti i dati in rete (tanto i delinquenti sanno bene chi sono i veri ricchi) e dando un premio del 20% sul recuperato a chi con la delazione restaura la verità e fa venir a galla i paraculi  con poca spesa si sarebbe molto più vicini alla realizzazione di una società più civile e democratica di quella predicata astutamente dagli abili caporioni per obnubilare le menti dei loro elettori costringendoli alla continua ricerca de Cecco pe' Roma per tirare avanti. Mo' intanto continuate a cercare di collegarvi al sito dell'inps per riempire il modulo in cui vi sarà  richiesto il codice fiscale, la partita iva, la vostra pec, la mail privata, l'iban, come se loro già non sapessero chi cazzo siete dopo magari 40 anni che gli mandate i contributi con f24 appoggiato al conto corrente della vostra banca, però magari hanno ragione loro, perché nel frattempo potreste essere deceduti e chi s'è visto s'è visto.   

ragazzi controllate se per caso con il virus, anche il vostro gatto sta evolvendo 

26 mar 2020

Testine strafottenti

Governare una nazione è la stessa cosa che gestire l'andamento di una famiglia, valgono le stesse regole, per cui diventa essenziale sapersi riconoscere e quindi  collocarsi nella giusta posizione onde  evitare dolorosissimi fallimenti. Le nazioni mortedifame devono sempre avere un gruzzoletto messo da parte stentatamente anno dopo anno da cui attingere in caso di necessità impreviste, guerre, epidemie, carestie, così come le famiglie dei mortidifame quando un figlio od una figlia si sballano od in caso di disgrazie di qualsiasi natura. 
Vorrei che questo fosse definitivamente chiaro a tutti quei coglioncelli testine durelle, strafottenti ed ingrati, che senza esser pagati da alcuno, addirittura aggratiss, continuano a battersi nei vari dibattiti per la libertà monetaria, la liretta. 
Adesso il colosso occidentale d'oltreoceano stamperà carta per 2.000 miliardi di dollari che saranno sparsi su tutta la palla di merda, con gente che farà a gara per acchiapparne qualcuno da mettere sotto il materasso o nel cofanetto sottoterra e che poi nel giro di qualche anno andranno distrutti negli incendi, nei bombardamenti, nei naufragi e nei depositi bancari dimenticati di gente morta senza eredi, ma che oggi serviranno a salvare il tenore di vita di un popolo di razza superiore.
In Europa i popoli sono tanti ed in più ci sono anche altrettanti bobboli che, mortidifame più di noi, invece di mettere da parte qualcosina per i tempi duri, hanno accumulato solo debiti per saziare le manie di grandezza dei loro giusti caporioni, ciononostante, grazie all'unione, ci siam potuti permettere il lusso di mandare in stampa 2.000 miliardi di eurini, anche se la popolazione interessata ad usufruirne è il doppio di quella del popolo di razza superiore e che certamente andranno a ruba su tutta la palla di merda con le solite manine degli accorti pater familias pronte ad acchiapparne qualcuno da mettere da parte per affrontare eventuali disgrazie future. 
Speriamo allora che questa emergenza virus venga ricordata dagli addetti alla gestione delle verità per zittire per sempre gli strafottenti ed ingrati sognatori, quelli che pensano che stampando tonnellate di lirette si possano risolvere le esigenze che scaturiscono dalle menti del nostro caro amato generoso variegato immaginifico bobbolo. 
Nel frattempo godetevi la Vostra immaginificità e stampatevi il terzo modulo emesso dai vostri giusti caporioni tanto per essere in regola con le Vostre meningi (non credo che in Germania abbiano emesso 3 moduli) e poi continuate a provare a collegarvi col sito dell'inps bloccato da giorni dai troppi tentativi dei cittadini bisognosi dei famosi 600 euri per cercare di riempire quell'altro modulo, come se nei database dell'inps non ci fossero già i nominativi di tutte le partite iva che regolarmente versano i contributi ogni 3 mesi.

ATTENZIONE:  scaricateve l'ultimo modulo per essere in regola con le direttive ed evitare rotture de cojoni e buttate via i vecchi per non sbagliare

statevene a casa con i vostri cari e fate giardinaggio per non ingrassare

19 mar 2020

Immunità e greggi

A proposito delle immunità di gregge, predicate dai migliori dai vari pulpiti, peccato che i virus non sono batteri, ogni anno cambiano ed allora occorrerà una nuova immunità di gregge, fino a che (nel gregge) non ne rimarrà uno ed uno solo: il grande, immarcescibile Fracatz. 
Cosa mai potrò fare da solo su questa grande palla di merda col mio istrionico carattere ancor più di merda?? 
Allora ragazzi, mi raccomando, fate funzionare il cervello, non abbandonatemi !
Resistere, resistere, resistere e se da zelantoni vi eravate procurati a fatica qualche modulo per acquisire il diritto ad uscire dai domiciliari ed ora ve lo hanno già modificato, potete ecologicamente salvare la carta, aggiungendo a penna il paragrafetto:
"di non essere sottoposto alla misura della quarantena e di non essere risultato positivo al virus COVID-19 di cui all'articolo 1, comma 1, lettera c), del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell' 8 marzo 2020" così tornate ad essere in regola nella patria del dritto garantito dalla migliore carta ar monno.

solo per passare il tempo della quarantena per i sognatori

12 mar 2020

Seguite il flusso

Eh certo, per andare dove non sai, devi passare per tanti guai, transitando per dove non sai, ma che poi imparerai ! 
A buon intenditor poche parole.
Ma allora non sarebbe stato meglio assai seguire il flusso che scorre e non si ferma mai? 
Essere o non essere e che dire allora del benessere distribuito dalla borsa italiana che con un pil dello 0,1% in 5 anni ha raddoppiato il valore dei capitali investitivici e pagato dividendi dal 2 al 6% annui alla faccia dei pensionati che tengono immobili i loro risparmi, paurosi dell'ennesima fregatura del cerino in mano della solita corona di sant'antonio che pur non essendo virus sempre corona è e macina morti da sempre. Certo che puro stavorta ce semo piazzati bene, terzi ar monno dopo cina e corea del sud, che pare abbiano superato lasciandoci al primo posto, so' soddisfazioni so', altro che la manina bella che se te porti bene te la da.
Adesso però sta arrivando la resa dei conti, il turismo è bloccato definitivamente e la borsa crolla, gloriosamente, ma crolla e restano solo le chiacchiere di cui si nutre avidamente il nostro amato bobbolo, le chiacchiere che ancora tengono in vita fascisti, comunisti, ebrei, sovranisti, sardine mentre la giustizia con i suoi 3 gradi di giudizio continua a viaggiare sui 20 anni a processo, con la legge elettorale giusta ed adatta a mantenere lo status quo  ed i pomodori che non possiamo più importare dalla cina che si fanno sempre più cari. 
Intanto finito il festival non si sentono più i soliti dissertare che con un piccolo aumento del canone si potrebbero fare più festival nell'arco dell'anno, però giorni fa una testa di rilievo di un certo schieramento politico ha cominciato a chiedere l'estensione dell'obbligo scolastico ai 18 anni, così per incrementare l'industria dei diplomi, come se tutti gli esseri umani fossero portati allo studio ed una volta raggiunti i 18 anni poi potessero abbassarsi all'apprendistato come se ne avessero 14 di anni. Ma lasciate la libertà ad un genitore cosciente e consapevole dello stato psico attitudinale del proprio figliolo di poter scegliere la migliore soluzione per lui, visto che da tempo si è tolta la possibilità di frequentare l'avviamento mandando tutti in quella bolgia che è la scuola media italiana, con quintali di libri di testo sfogliati e letti per un terzo del contenuto. 

ragazzi son solo 4 e nulla più

5 mar 2020

Il rolex dei mortidifame

Eh no è ! 
Eh no, in testa non si può, in testa è un'esecuzione, ma per fortuna che c'è il rinculo su cui far lavorare le menti degli addetti alla dispensa e lavorandoci bene, sul rinculo, ci si potrà tirare fuori tanti bei soldini per almeno una decina d'anni. Comunque questi ragazzi hanno un bell'occhio, riconoscere al volo un rolex  vero da uno cinese che ti puoi comprare a 25 euri  direttamente dalla cina, girando un po' su internet non è cosa da tutti, perché probabilmente questi orologi hanno un loro mercato tra i mortidifame più esigenti che assolutamente ne vogliono uno vero ed accessibile entro i 100 euri o forse c'è tutto un giro di ricettazione con aste via internet. Tutti noi abbiamo posseduto un rolex quando, non essendoci internet e quindi i rapinatori addetti, si poteva portare con tranquillità tutti i giorni e non solo nelle feste raccomandate come invece avviene oggi, specialmente per le donne considerate da sempre prede più remissive, escluse ovviamente le nostre amate consorti. Io stesso lo ebbi, dono della società per cui lavoravo, perché un consulente di peso va sempre in giro con i migliori abiti e relativi accessori e poi le società a quei tempi cominciavano a capire che era meglio ricompensare i dipendenti con premi in natura, tipo orologi, computer, auto in leasing aziendale, convention su navi da crociera, etc.. , doni che ancora erano fuori dall'occhio avido del fisco.
Oggi invece, raggiunta la pace lavorativa e dispensando consulenze virtuali a titolo assolutamente gratuito, vado in giro con un orologio da 5 euro leggibile anche senza occhiali che spacca il secondo e che butto via quando si scarica la pila comprandone un altro uguale. 
Eh sì, perché io conosco bene la mia condizione di mortodifame e non ho voglia di rischiare un'incriminazione perché ho sparato in testa ad uno stronzo qualsiasi mortodifame più di me, che pensa di risolvere i suoi problemi affettivi sopraffacendo e prevaricando altri poveri mortidifame. E sono contento che la cosa sia stata portata alla luce da un carabiniere, uno che è retribuito proprio per cercare di risolvere queste problematiche che affliggono i mortidifame che vanno in giro senza scorta.
Se dipendesse da ME, pur non votando salvini, darei una medaglia al carabiniere, anzi, come da programma del partito degli under 70.000 renderei rischioso anche il lavoro dei raccoglitori di pizzo che oggi viene svolto a cuor leggero come un extra da miseri pensionati, tanto da renderlo impraticabile a chi non è disposto a pagare con la vita. 
Un pensiero ed una preghiera anche a tutti quei poveri genitori che vivendo in città e con uno stato che se ne fotte del futuro dei suoi figli si trovano a gestire situazioni molto pesanti. Ripeto, è tutto un magna magna, hanno abolito l'avviamento al lavoro, hanno convogliato tutti nelle scuole medie che obbligano a comprare quintali di libri di cui si sfoglia qualche misera paginetta, vogliono portare l'obbligo scolastico fino a 18 anni, come se fossero tutti portati allo studio e ostinandosi a non capire che un giovane raggiunti i 18 anni non ci va più a fare l'apprendista ed in città non è come in campagna.
Certo in campagna un giovane che non ha voglia di stare seduto davanti un libro per apprendere cose per lui senza senso, al mattino se ne va con suo padre ed impara un mestiere che non lo farà mai sentire inutile su questa palla di merda, ma in città se un artigiano si porta dietro un figlio quindicenne senza poterlo iscrivere e comunicare ai vari caporioni preposti, rischia tanto, oltre le multe, anche la patria potestà.      

fatevece sempre quattro sane risate alla faccia di chi ha votato NO alle intercettazioni

27 feb 2020

Evoluzione

Cara lettrice unica, caro lettore, il tempo scorre veloce e tutto evolve, dal colera, la lebbra, la peste siamo passati alle varie influenze virali, della più famosa, la spagnola di un secolo fa ancora ricordiamo il passaggio perché dei bimbi morti allora, qualcuno come me ereditò il nome. Questa volta invece sembra che muoiono solo i vecchietti prima che sposino la ventenne dell'est e le lascino la pensione di reversibilità, generosamente concessa dal nostro immaginifico bobbolo e reintegrata al 60% con la sentenza della migliore corte passata tranquillamente inosservata da tutti i media nel 2016, anche dopo 1 solo secondo di vita matrimoniale. Non venite a dirmi che è tutto dovuto alla mancanza d'igiene, perché sono i batteri a proliferare nello sporco e fortunati i nostri  antenati che potevano usufruire dei batteri e riconoscere ad occhio un appestato e metterlo in isolamento
Oggi c'abbiamo i virus, chi ce li ha donati? Saranno mica stati una punizione alle nostre malvagità, alle nostre prevaricazioni sugli altri esseri, sulla natura? Ti sei voluto accoppiare con una scimmia, allora becchete l'aids, te sei fatto un pipistrello o hai magnato un vampiro che aveva appena succhiato sangue umano innocente, allora becchete 'sto ber coronavirus. La natura ci richiama all'ordine, ci manda segnali: sono troppi gli umani su questa palla de merda si devono ristabilire le proporzioni, avete smesso de ammazzavve co' le guerre e mo' ce penso io a ristabilì le giuste proporzioni, però 'sto fatto che 'sta vorta tocca ai vecchietti mica me pare giusto, mica tutti hanno sposato la badante ventenne ucraina, c'è pure chi da anni sopporta con santa rassegnazione il coniuge per acquisire meriti per l'aldilà.

stiamo evolvendo troppo in fretta e ggogle non dà risposte esaustive

20 feb 2020

Nun so' pere nun so' mele


          Noi siam come le lucciole
           brilliamo nelle tenebre.....
Dice:
- ma chi saranno poi questi, a quale lobby appartengono, a quale casta, come magneno insomma?
Er bobbolo è sospittoso, nun se fida, si pone delle domande che i media invece ignorano anche se è sempre er bobbolo che li finanzia, i media, colla bolletta della luce. Ma che c'è da capì, da n'dagà, se tratta de sardine se tratta, che loro tra l'altro metteno sempre in bella vista dappertutto.
Dice:
- ma pesci o ucelli, sempre piricolosi sono anche se de diminzioni modeste. Er bobbolo dopo tutte le prese de posizione che ha avute è sempre più marfidato e giustamente teme per er proprio fondoschiena. Ma che voi che sieno, che poi a me per isempio le sardine so' sempre piaciute.però solo in un modo: spinate e poi fritte panate. De tutti i vari pesci dì allevamento senza alcun sapore o puzzolenti ed anche degli altri pescati in mare ormai costosissimi, le preferisco, a meno che non si tratti di cernie, ricciole od aragoste.
schiavi di un mondo brutal
noi siamo i fior del mal.... 
E poi vuoi mettere chiamarsi sardine invece di "under 70.000", c'è tanto spazio per l'immaginazione, la fantasia che ti rende milionario solo comprando un gratta e vinci, così come quando stai in campagna sotto il solito albero da frutta di quel coglion del Michele fantastichi tirando ad indovinare: saranno mica pere? saranno mica mele?
Ma quanto te piace fantasticà
nun so' pere, nun so' mele,..... 

occhio a quello che mangiate

13 feb 2020

La regola dell'arte

Quando installarono questo semaforo rimasi colpito dai progressi della tecnologia, addirittura alimentato da un pannello solare in quanto serve ad avvisare la gente di non svoltare a destra, perché avendo realizzato a destra un sottopassaggio automobilistico sulla linea ferroviaria (invece di un sovra-passaggio che sarebbe costato molto meno), in caso di piogge abbondanti e mancanza di corrente elettrica per far funzionare le pompe idrovore per buttare via l'acqua, si potrebbe andare a finire con l'auto o con la moto in un pozzo con le relative conseguenze. Dopo una ventina d'anni il segnale sta ancora lì, bello, rigido, chissà se ancora funzionante, in quanto son anni che i due eventi concomitanti non tornano a verificarsi e speriamo non avvenga mai , perché anche un giovane si troverebbe in difficoltà, con le piogge attuali a rimanere incastrato in auto in una pozza d'acqua dal livello sempre più crescente, figuriamoci una persona anziana o un portatore di handicap. Come potete vedere il palo è immerso in un altro tubo più largo infisso nel terreno ad evitare le corrosioni del ferro e quel tubo forse doveva essere collegato alla rete fognaria per mantenerlo asciutto.
Comunque sia oggi nel tubo largo c'è sempre acqua come potete vedere da quel nero nella foto alla base di cemento magro (poco cemento e tanta sabbia e breccia), tutta l'opera senz'altro resisterà un'altra trentina d'anni come avvenuto al famoso ponte e poi speriamo che non venga giù sulla testa di qualcuno, magari un mio nipote.
Le opere si realizzano sempre a regola d'arte, però poi se non si fanno tutte le ipotesi, come siamo usi fare NOI del partito degli under 70.000, che risolviamo tutti i problemi alla radice, necessiteranno sempre di vigilanza e manutenzione.
In questo caso NOI avremmo riempito lo spazio vuoto tra i due tubi con dell'asfalto liquido, o con della resina o con il silicone in base alla somma a disposizione per i lavori. 

gli studi vanno avanti finché ci son i fondi svelando cose da non credersi

6 feb 2020

La necessità

A volte come nella foto è chiara, lampante, altre volte invece mi sforzo e cerco di capire, entrare nella psiche del soggetto per captarne i motivi, le necessità di gonfiarsi le labbra in quel modo da avvicinarle molto nelle loro sembianze ad altre labbra, oggi rigorosamente glabre, ma ancora nascoste in pubblico e tenute al buio per buona parte della giornata. Ecco, visto poi che la percentuale delle femmine rimane sempre in quel misero 10%, perché le donne con scarsi ormoni e desideri fornicatori, alcune addirittura in menopausa, esagerano nel voler procurarsi quel gonfiore e mostrarlo orgogliosamente anche dagli schermi televisivi?  Niente niente volessero sfruculiare gli appartenenti all'altro sesso solo per ricordare chi è che comanda e gestisce la cosa tra tutti NOI appartenenti al ceto dei mortidifame? Sarà come per le sirene, che sappiamo tutti che non esistono se non nella fervida immaginazione di NOI sognatori, eppure c'è ancora qualcuno che si incazza perché qualche sognatore se le immagina nere, oppure gialle, cremisi, ocra a seconda delle stagioni e vorrebbe imporre il suo colore, il bianco su tutti gli altri sognatori. Ma un giorno, magari tra mille anni, si arriverà a capire tutto secondo Voi? E quando lo scibile sarà proprietà di tutti gli esseri umani, che razza di vita sarà la loro? 
Accontentiamoci delle nostre certezze oggi che il cellulare praticamente siamo noi, la nostra identità e che siamo in europa con trenta lingue diverse e migliaia di dialetti, altro che Babele, ma con alle spalle milioni di sardine che si batteranno per sistemare il tutto risolvendo i problemi cantando bella ciao e marciando con il braccio teso per ingannare i migliori esperti in ballistica. E poi che tristezza quando tutti i misteri saranno risolti e non si potranno più avvitare i capezzoli alla propria compagna, sporgenti sotto la maglietta aderente e senza reggiseno per controllare se la mattina gli aveva fatto la punta come al solito e come raccomandato dalle migliori griffe internazionali.

e gli studi vanno avanti svelando cose da non credersi

30 gen 2020

Gli infiltrati

C'è grande fermento in giro, aria di rivoluzione ed ogni tanto in TV si sente qualcuno che dice qualcosa di interessante che possa migliorare la vita dei sottoposti, ma banale per i veri interessi partitici, tipo: bisogna ancora aspettare 9 mesi per potersi fare un'ecografia.
Per fortuna che le sardine continuano ad essere al centro dei dibattiti ed anche i reali hanno capito che, per continuare ad obnubilare i bobboli, devono assolutamente trovarsi un lavoro che li possa realizzare in questo breve passaggio terreno per portarli alla conclusione che in fondo in fondo si tratta solo di fare il callo ai dolori. 
Certo dev'esser bello fare gli infiltrati! Inserirsi tra gente sconosciuta e così diversa per poi poterla imitare per castigare quelli che escono dai canoni formali, ricordo sempre e con piacere Edo, molto afficato con la sua spider, che si piazzava, come tutti noi ragazzi di fronte all'ostello della gioventù e che non faceva altro che raccontare e domandare, domandare e raccontare: 
- quella me la son fatta in macchina, quell'altra l'ho fatta scendere in campagna al buio perché non me la dava e subito cambiò parere con qualche falsa lacrima e consumammo all'aperto, insomma chiunque fosse salita non aveva scampo e poi veniva la domanda e tu, e tu che je fai pe' fattela dà, èh, che je fai, che je fai?
- Io niente Edo, niente, io vengo qui per la lingua quando mio padre me presta la macchina 
- ah, te piaceno i pompini èèèèh!
- ma no io vengo qua per perfezionà l'inglese Edooo, perché ho scoperto che frequentando una de madrelingua è essenziale, certo se poi ce scappa na succhiatella, dopo che j'ho fatto da autista pe' tutto er giorno, purché sia spontanea, che ben venga.
Anni dopo capii chi era Edo, senz'altro un infiltrato dalla polizia, pe' eliminà i delinquenti che stimolati dalle sue avventure gli confidavano le loro malefatte. 
Certo gli inizi saran difficili mai poi da ben infiltrati i reali faranno anche il film della loro vita ma sempre col lieto fine che tanto piace alle menti di chi li nutre senza nemmeno esser sfiorati dal pensiero che se nella vita reale son sempre i disonesti a far la bella vita, perché mai nel film ci deve stare per forza il trionfo dell'onestà se non fosse che anche l'industria del cinema sta in mano a loro, i caporioni.

gli studi continuano finché ci sono i finanziamenti

23 gen 2020

I cazzotti alberoniani

Ogni tanto torno nei luoghi della mia adolescenza come già fatto in altri post e grazie alla guerriglia provocata da un povero annuncio in una scuola,  certamente pubblicato per evitare poi lamentele dei genitori che si ritrovano i propri pargoli in classi con l'80% di extracomunitari che non parlano la nostra bella lingua, oggi mi ci sono recato di nuovo, nonostante il freddo pungente. Di certo la preside con la sua pubblicazione  voleva solo esporre la situazione nelle sue sedi scolastiche proprio per informare i genitori e di certo non poteva far riferimento ad un solo tipo di presenza, quella extracomunitaria, per non essere tacciata di razzismo e così, proprio quei genitori che in altri tempi ritiravano i figli perché inseriti in classi con tutti stranieri, si sono incazzati per essere presi per mortidifame o forse sono stati i media a farceli sentire, incazzati. Tutte le altre vicende sono passate in second'ordine e nei talk si parlerà solo di questo, togliendo A NOI cretini il piacere di ascoltare i vari cazzari per farci due sane risate sulle loro sottili obnubilanti elucubrazioni. Così spenta la TV me ne sono tornato su via Appia proprio lì all'Alberone, che ancora dopo 30 anni non riesce proprio a crescere e fa rimpiangere quello che c'era prima di lui e che morì per vecchiaia, ho proseguito fino all'incrocio con Cesare Baronio dove c'è il famoso casotto che vende il pane ciociaro ed altre amenità (ah, prima che me ne scordo, per tutti Voi che passate ogni tanto a leggermi, di pane buono ci sono anche i "cazzotti", che li puoi trovare imboccando il mercato dell'alberone dalla via Appia, 50 metri prima di arrivare al casotto famoso ed è il banco sulla sinistra prima che il mercato curvi sulla destra e poi visto che siete all'alberone, andate pure dall'altra parte dell'appia che c'è la gelateria Petrini, io ci ho visto il nonno, col figlio ci giocavo all'oratorio ed oggi credo che ci siano i nipoti. Quando che c'annavo IO alle elementari, de ricco c'era solo er fijjo der medico condotto, Vittorio Pardini, credo che fosse il nome, col quale avevamo tutti un buon rapporto anche perché allora avevamo solo qualche pallina e le figurine per giocare, mentre oggi un mortodifame seduto accanto ad un ricco potrebbe provocare severi guai alla sua famiglia, IO credo. Ecco NOI del partito degli under 70.000 siamo per una scuola statale selettiva, che non abbia bisogno di test (e spese per i genitori) per accedere poi ai corsi universitari rigorosamente gratuiti per coloro che passano regolarmente tutti gli esami previsti ogni anno e lasciamo tutti gli altri business alle scuole private che oggi hanno perso la loro funzione di richiamo per chi fortunato può permettersi di studiare a tempo perso, ma si sa, NOI siamo del partito degli under 70.000, NOI non amiamo le chiacchiere sulla meritocrazia, sur semo tutti uguali, semo tutti futuri direttori, caporioni nell'amministrazione statale, NOI conosciamo le caste, le loro severe regole di accesso e per questo pensiamo di rendere consapevoli tutti i cittadini della loro condizione, del proprio ruolo, per alleviare di molto l'infelicità futura del nostro amato, generoso, immaginifico bobbolo.


i soldi ci sono e la ricerca continua

16 gen 2020

Adeguarsi o soccombere

Come sempre le feste finiscono e si ricomincia il solito tran tran esistenziale, abbastanza duro qui da nojos, in thaja, per gente come ME che, lo giuro, "non ho mai chiesto niente a nessuno" e mai fatto del male ad alcuno in ossequio all'unico comandamento che riconosco e che spero poi mi dia accesso alla vita eterna. Purtroppo debbo constatare che l'educazione avuta da bambino mi ha tagliato le gambe, privandomi di tante soddisfazioni, non ultima quella dell'affermazione del mio partito degli under 70.000 e data tanta sofferenza giornaliera guardando ed invidiando gente che si arruffiana persino col pizzicarolo, assicurandosi almeno gli affettati migliori. Questo ti ritorna a mente ogni volta che ti tocca abbozzare il solito ruffiano che se ne fotte se la fila è diventata pazzesca mentre Lui, forte del suo credito, continua a parlare con l'impiegato allo sportello bancario come se dovesse sbrigare affari internazionali per una buona mezz'ora, l'anima delli mejjo mortacci sua e di tutti i componenti della razza latino-thajota degli arruffianatori, quelli che c'hanno l'amico dappertutto, l'usciere al ministero, er geometra al comune, l'infermiere all'ospedale, er bidello a scuola grazie ai quali possono condurre una vita più che normale nei paesi de mmerda come il nostro. Per fortuna che a suo tempo, quando da ragazzo decisi di diventare padre, mi feci attrarre, come avviene tra gli adolescenti, da una criatura completamente opposta alla mia misera personalità caratteriale e così potei bilanciare, ritrovandomi ai Suoi ordini, ancora oggi dopo tanti anni, a recapitare omaggi e pacchi dono a tutti i presenti in agenda che ci aiutano a superare gli ostacoli che i caporioni mettono per governare e prostrare i loro sottoposti in quei famosi paesi di cui parlavamo. Una consorte perfetta, addirittura continua a lasciare il caffé pagato al bar al commesso di macelleria da cui si fa preparare per telefono i migliori tagli al prezzo normale di tutti gli altri avventori, solo una volta ed ancora glielo rinfaccio, quando frequentando il maestro e cercando di modificare il mio IO troppo tedesco, volli invitare a cena un mio compagno delle elementari che faceva il pizzicarolo e lei si rifiutò, forse per farmi capire chi comandava e stabiliva le cose specialmente culinarie, privandoci così del conforto dei buoni affettati. Così con tutti questi giri di scambi augurali ho potuto vedere almeno una decina di alberi natalizi tutti fatti secondo la regola dell'arte e solo un paio con un po' di fantasia per distinguere gli artisti dal resto del solito bobbolo.

tanto per ricominciare, ricordiamo

11 gen 2020

Conflitti di interesse



Vabbè, IO capisco quelli che son sempre vissuti di chiacchiere disdegnando il lavoro, 
ma lo scienziato, che c'azzecca
Eppure qualcuno ci dovrà pure mettere la grana per farlo questo referendum

Copyright La Repubblica

Italia Viva: Garavini, Nencini
Lega: Grassi, Urraro
5Stelle: Giarrusso, Di Marzio, Maricotti
Pd: Nannicini, Verducci, Rojc, Rampi, D'Arienzo, Giacobbe, Pittella
Forza Italia: Serafini, Cangini, Dal Mas, Masini, Caliendo, Moles, Causin, Minuto, Fantetti, Pagano, Rizzotti, Binetti, Stabile, Schifani, Mallegni, Sciascia, De Siano, Carbone, Caligiuri, Cesaro, Saccone, Vitali, Lo Nardo, Messina, Craxi, Berardi, Perosino, Alderisi, Paptheu, Barboni, Fazzone, Biasotti, Aimi, Giro, Modena, Malan, Gasparri, De Poli, Pichetto, Fratin, Paroli
Misto: Martelli, De Falco, Nugnes, Fattori, Bonino, De Bonis, Buccarella, Merlo, Cario,
Rubbia (non iscritto ad alcun gruppo)



7 gen 2020

Ricominciamo 2020

Piano piano, pacatamente, come piace A NOI, anche quest'anno abbiamo ripiegato il nostro alberello, incartato le palle e i 5 pupazzetti del presepe ed abbiamo riposto il tutto in cantina per ripresentarlo il prossimo anno, sperando sempre di esserci e sì, perchè anche noi qui in convento, pur supportati da quella tenue fiammella  spirituale che ci prospetta qualcosa di migliore, siamo terribilmente attaccati a questo nostro tristo sacco.
Voglio ringraziare tutti Voi vecchi e nuovi passanti che avete lasciato un augurio di speranza sotto il mio alberello e spero di ritrovarceli il prossimo anno, anche se, specie per i più giovani sarei felice di sapervi volati via dal web perché impegnati in cose più importanti per la vostra vita od addirittura alle prese con la frustrazione del menage di coppia e diventare genitori.
Duro è il mestiere di genitori, la vita di coppia, duri i sacrifici per chi vive di lavoro, ma è una sfida che abbiamo ereditato geneticamente a dispetto delle varie mode egoisticamente imposte dai media.
Auguro a tutti salute, benessere e serenità interiore:
pronti a ricominciare allora? 
Via, si riparte anche virtualmente.
(postilla 2020)
Ma anche no, se ancora siete sotto l'effetto gastronomico ed avete tonnellate di dolcetti, dolcettini e frutta secca  da consumare, allora continuate pure come in genere faccio io, col uoppa, uoppa, gnam, gnam style, che ci rivedremo più in là, belli rilassati e con qualche chiletto in più, nel frattempo guardate che t'ha combinato il grande sarvini per qualche voto in più, oramai è inarrestabile.