12 set 2019

I costumi cambiano

Ultimamente, parlando con dei vecchietti dell'ospizio che vado a trovare nei giri di propaganda del mio partito degli under 70.000 ne ho trovati sempre di più rammaricati per la disgregazione della classica famiglia di una volta, insomma i giovani non si fanno più la loro bella famigliola ed interrompono le discendenze, privando gli anziani della gioia di stringersi un nipote o di raccontare le belle favole di una volta.
Molti sono ricorsi proprio all'ospizio nauseati dai comportamenti dei loro amati figlioli, che poi, visto che i maschi non sentono più la necessità di mettersi un anello al dito è chiaro che anche per le femmine più desiderose si restringono le possibilità di coronare i loro sogni  per mancanza sul mercato di disponibilità dell'altro sesso. Volendo analizzare il fenomeno come in genere facciamo NOI del partito degli under 70.000 per tentare di porvi la solita soluzione definitiva, siamo andati a verificare i comportamenti, gli stili di vita tra i due sessi negli ultimi cinquant'anni per capire che cosa sia cambiato. Certo molto è dipeso dalla raggiunta parità tra i due sessi, specialmente nei rapporti intimi tra gli umani, le femmine scopano più facilmente fin dall'adolescenza ed il maschio ancora con il grande istinto impollinatorio, vista la disponibilità dei fiori, non ha più la necessità del fiore fisso e così il matrimonio, il vecchio caro remedium concupiscentiae, non è più un suo bisogno primario.
Ora, escludendo le bellissime fate privilegiate dalla natura, circa un 10% della massa femminile che continua a disporre dei beni ricevuti nella maniera usuale creandosi il solito radioso futuro salvo rari casi di ignominiosa imbecillitudine in cui un nano coi soldi resta sempre e solo un nano, le 80% di normali sono le più esposte alla sofferenza e non riescono magari a realizzare neanche il loro istinto di maternità, mentre per il restante 10% di cesse non cambia nulla, anzi oggi, visto la grande disponibilità a darla via delle normali, devono accontentarsi solo dei rifiuti. Sembrerebbe un problema a prima vista irrisolvibile, ma prendendo in esame il continuo arrivo di derelitti diversamente colorati, però di certo ben forniti nelle parti basse, si potrebbe verificare il caso che l'80% delle normali cominciasse a concedersi a costoro, facendo così mancare la materia prima all'altro sesso, l'impollinatori, quelli che stanno bene così, senza anelli al dito, che se iscrivono pure a tutti i siti esotici,  senza rotture de cojoni, sempre egoisticamente senza mai privarsi dell'ultimo oggetto espresso dalla società dei consumi, la moto, la maghena, il cellulare, le vacanze esotiche, etc.  Oppure qualora sembrasse troppo avanti il movimento di quelle che la danno solo ai diversamente colorati, potrebbe questo 80% fondare un altro movimento, certamente più in ed iniziare a concedersi solo A NOI che portiamo l'anello al dito da sempre, affamando così tutti i loro coetanei maschi tanto da farli scendere dai loro troni e renderli a più miti consigli: la fica deve tornare ad avere il suo valore e non può più esser data ai mortidifame, così, aggratiss, ne va per il bene del nostro bobbolo e la nazione tutta. 
Questa decisione sarà messa nel programma del nostro partito    

ragazzi considerate sempre le calorie e il massimo consumo ottenibile

6 commenti:

Sara ha detto...

Post un po'ginecologico.

Filippo ha detto...

Tutto dipende dalla prospettiva. Una volta vidi una vignetta in cui il lavoro sporco di raccogliere pomodori affidato ai diversamente colorati in condizioni di sfruttamento veniva paragonato al lavoro sporco affidato agli stessi diversamente colorati di occuparsi dei bisogni sessuali delle mogli italiane i cui mariti impigriti non avevano più voglia di soddisfare...

digito ergo sum ha detto...

che dire? senza dietrologia di sorta: la gnagna è la gnagna

pasqualedimario ha detto...

a Frà te cciai raggione da venne, n'ce sta n'cazzo da fa! l'hai impostata con dati e prospettive scientifiche che sono difficilmente controvertibbili anche da quelli diversamente sessuali e così raffigurata fotograficamente la quistione se vede meramente sociologgica.
da nojos se dice-va:
la ragion vol la ragione, il foco vol la legna e il ca... vol la fre...

de gustibus nun est disputandum.

liberamus

fracatz ha detto...

Pasqua' la foto l'ho scelta pe controbilancia' tutti i cazzi che i nostri giovani mandano in privato alle loro ammiratrici entusiaste

Amleta Bloom ha detto...

I poveri Incel avranno presto bambole di silocone che rispecchieranno i loro gusti estetici. E anche le donne avranno bamboli di silicone che soddisferanno i loro desideri. E tutto sarà sistemato.