16 ago 2018

Il nuovo brevetto degli under 70.000

Ormai è uso comune, d'altronde se uno ce l'ha è giusto che sia così, che lo usi, camminando per strada, sorseggiando un caffé al bar, salendo le scale mobili, sedendo sul vaso, guidando un'auto o un bus od un TIR, è il progresso Ciccio, mica vorrai interrompere l'evoluzione che ci avvicina sempre più alla divinità fino ad appropriarcene quanto prima non appena il pianeta si estinguerà e gli umani tramutati in liberi spiriti voleranno felici nell'universo. Ed invece no, c'è sempre il burocrate, quello che vuole aggiungere un'altra pagina all'enorme fardello legislativo quello che risolve i problemi legiferando. Ma che cazzo te legiferi, ma non vedi che il bobbolo non riesce più a seguirti, ormai solo chi ha un avvocato, un commercialista ed un primario ospedaliero riesce a sopravvivere ed a tornare a casa la sera senza aver commesso qualche reato. 
Il NOSTRO (del partito degli under 70.000) nuovo brevetto è semplice, lineare, matematico e quindi come al solito risolve il problema alla radice, si tratta di un disturbatore di frequenze che impedisce ai cellulari di funzionare, tale apparecchietto, con batteria interna è sigillato impedendone così la disattivazione e deve essere presente a bordo di ogni auto o moto veicolo circolante, qualora finissero le batterie, resta visibile la data dell'ultimo giorno di funzionamento ed il proprietario ha un giorno di tempo per sostituirlo con un nuovo dispositivo per un maximo di 2 ogni anno, perchè contiene un dispositivo antischermatura che entra in funzione qualora i furbetti tentassero di schermarlo magari avvolgendolo nella carta stagnola. 
Certo anche il servizio militare era utile, almeno ti faceva conoscere bene le persone delle varie regioni italiane aiutandoti a capire meglio le verità nascoste nei loro discorsi (siciliani, napoletani. milanesi, toscani etc..), ma da lì a restaurare un po' di sana convivenza sociale, ce ne vuole di fantasia e tempo.
E vabbé dai, accontentiamoci, NOI l'apparecchietto l'abbiamo brevettato, poi se c'è ancora qualcuno che crede che i problemi si risolvono con le chiachiere, magari fotografando i più affezionati e ritirandogli la patente mi sembra abbastanza normale, qui da nojos, in thaja, la patria dell'immaginifico.  



9 ago 2018

Il pomodoro non è un'opinione

Ogni tanto rispuntano fuori i caporali, ricordo che già analizzammo il fenomeno NOI del partito degli under 70.000 e ricordo che siccome secondo i favolosi media del nostro amato, generoso, immaginifico bobbolo era una professione  per arricchirsi, decidemmo che chiunque avesse voluto, avrebbe potuto esercitare la professione facendo concorrenza ai caporali ufficiali e trasportare per 5 euro o meno i lavoratori andata e ritorno esentasse, visto che già occorre la benzina e poi il bollo e poi l'assicurazione e poi ancora il meccanico, l'elettrauto le gomme e qualche contravvenzione. Questa volta però la malafede è maggiore, in quanto si è trattato di incidenti automobilistici come tanti altri, che avvengono a centinaia ogni giorno e di cui nessuno parla. Ora, se qualcuno di tutti questi ipocriti starnazzatori da videoschermo si ponesse seriamente il problema dei costi e li quantificasse matematicamente forse la gente sarebbe meno immaginifica. Diciamo che il costo di un manovale in regola con contributi, ferie, tredicesima, liquidazione, malattie, ticket mensa, sabato domenica e festività è di 200,00 eurini al giorno lavorativo per dargliene 1.200 puliti in tasca a fine mese (40 al giorno anche quando non lavora), tanto è vero che oggi persino gli artigiani hanno dovuto rinunciare al classico apprendista di una volta, perchè basta stare fermi per dieci giorni e si è fuori dal mercato del lavoro. Fortunatamente ora grazie al reddito di cittadinanza tutti questi pseudo lavori che schiavizzano le persone finiranno, i nostri giovani se ne staranno a casa a messaggiarsi sul divano, le coltivazioni non redditizie spariranno e con loro tutti i migranti che si riconvertiranno in spacciatori, perchè loro, con 35 euri al giorno, spedendone 30 nei loro paesi si stanno creando una posizione, comprandosi case, terreni negozi e affossando i consumi qui da nojos in quando con 5 euri loro riescono a sopravvivere.
- A Frà, ma allora i pommidori?
- I pommidori grazie alla globalizzazione continueranno a venire tutti dalla cina e da quei paesi con valuta debole rispetto all'euro disposti a cedercene una cassa per un solo euro, perché da loro si parla poco e si lavora tutti, anche i ragazzini.
- Ma i sindacati Frà, che dicono de 'sta globalizzazione, che rapporti hanno coi sindacati di quei paesi che ce danno i pommidori a un euro?
- I sinnacati stanno studianno la situazione pe vedé se è risolvibile, di modo che anche nei paesi diversi dal nostro ai loro colleghi je ariuscisse de arrivà a staccà la fetta che generosamente elargisce ai propri caporioni il nostro amato immaginifico bobbolo.

4 ago 2018

L'ottimismo

Ormai ne ero più che convinto, son cose da popoli latini mi ero stampato nella mente, eh sì qualche centinaio di morti e qualche miliardo di danni per colpa del fuoco sviluppatosi in Grecia  nei boschi resinosi e caldi poteva accadere solo tra quelle razze che lasciano progredire gli abusi edilizi di ogni tipo: sotto i monti frananti, in mezzo alle pinete, sulle rive dei mari, nei canaloni soggetti alle valanghe, lungo i corsi dei torrenti magari interrati per recuperare spazio edificabile etc.., classiche manifestazioni caratterizzanti la fertilità e l'immaginificità delle menti latine. Però poi mi son dovuto ricredere, minghia, è successa la stessa cosa anche in California pur con effetti e danni minori che però potevano essere evitati ed allora mi son fatto persuaso (alla montalbano) che si tratta solo di ottimismo che spinge più o meno la gente, ovvero le bobbolazioni, ad osare eh sì, vuoi mettere tu il vivere a contatto della natura, a costruirti la tua bella villetta magari in legno circondata dagli alberi secolari senza alcun limite di distanza dai loro tronchi? Così è sempre l'ottimismo che spinge i nostri cari ragazzi ad esser sempre più audaci nelle loro azioni, tirare le uova alla gente sporgendosi da un'auto per vedere se qualcuno abbia il coraggio di rispondere con una rivoltellata, visto che l'auto passa veloce e non consente altro tipo di risposta. E poi che jella, catz, beccare proprio una persona importante in un occhio, che neanche se ci riprovi mille volte ti riuscirebbe e costringere così gli addetti alla sicurezza ed al decoro ad intervenire e porre fine a tutto questo spreco di uova che sarebbe potuto durare all'infinito. 
Mamma Lavinia si sarà rivoltata nella tomba chissà quante volte, capirai, lei con un uovo certe sere era capace di sfamarci una famiglia.   

26 lug 2018

Le case dei vecchi

Rigurgitano robbe da tutte le parti, non c'è un mobile, un armadio, una mensola con spazi disponibili, tutto pieno, tutto ammucchiato, tutto conservato più o meno in ordine in base al carattere di chi le abita.
Le librerie stracolme e coi libri a riempire qualsiasi vuoto a dispetto di quelle che vedete in TV quando intervistano l'acculturato di turno, anche se ormai con vane speranze di ulteriore crescita per naturali ragioni tecniche.
Gli armadi con gli sportelli che non chiudono più per quanto traboccano di abiti dismessi da tempo immemorabile da tutti i passeggeri che transitarono nella casa, cappotti, pellicce, cappelli, giubbotti a segnare il tempo andato ed essi stessi nei diversi stili, il comò di rovere della nonna con i comodini ed il cassettone in noce con ripiano di marmo accostati al primo armadio inpiallacciato di quando eravamo sposini e che bastava a tutta la famiglia, oscurati poi da tuttti gli armadi a muro in stile moderno che facemmo fare in ogni angolo della casa a quel falegnametto che lavorava così bene ed a prezzi accessibili. 
Adesso ho capito perché mamma Lavinia buttava via tutto, voleva morire giovane! 
Quando me ne andai da casa sua un po' ci rimasi male, non trovai più nulla da lei, vestiti, scarpe, libri scolastici, un giocattolo, lei ti chiamava e ti chiedeva di passare a ritirare la robba, altrimenti andava buttata e così via via che la sua famiglia diminuiva. Quando morì mio padre, io presi qualche golfino invernale, un paio di pantaloncini corti da mare, che ancora metto per casa, il suo ombrello e l'orologio e nell'arco di qualche mese, anche del passaggio di mio padre in quella casa non esisteva più traccia, gli armadi vuoti e così i cassetti, salvo gli album fotografici. Mamma Lavinia era troppo sensibile, era meglio cancellare tutto per non pensare e poi non voleva mai disturbare, infatti quando essa stessa andò via serenamente e giovane in un paio di settimane svuotammo casa tra noi figli, mentre ai miei eredi occorrerà l'intervento di un tir e di qualche ditta specializzata. 

19 lug 2018

Ancora profughi

Vista l'emergenza profughi, NOI del partito degli under 70.000 abbiamo deciso di tornare in campo come ai bei tempi, abbiamo quindi riunito il comitato direttivo per analizzare i motivi che hanno fatto scartare la Nostra soluzione precedente  in cui li aiutavamo a casa loro e studiarne una più conforme alle intelligenze superiori di tutti i vari caporioni, perché come al solito si stanno scaricando tutte le colpe sul gobbo del nostro amato, generoso immaginifico bobbolo cui solo NOI degli under 70.000 siam riconoscenti e grati perché ben sappiamo che è lui che tutti NOI sostiene sulle sue teneri spalle. Bobbolo ingrato, comunque, perché si ostina ad ignorarci, accogliendo così quest'altra grande colpa sulle sue larghe spalle, senza alcuna contropartita per l'aldilà, neanche un piccolo sgravio sul comma sesto, insomma peggio della classica casta burocratica che ogni anno aggiunge nuovi carichi per render sempre più necessaria la lubrificazione. Analizzata la cosa e tenendo presente che le soluzioni radicali non son capite dagli immaginifici, siam giunti alla conclusione che occorrerà modificare profondamente i comportamenti e le legislazioni occidentali per realizzare quel sogno così caro a tutti i caporioni: la società multipigmentata (multirazziale è troppo out). 
Come nei tempi andati si dovrà tornare alla famiglia allargata, purché sotto la guida e la responsabilità anagrafica di un unico capofamiglia uomo o donna che sia, come quando si combatteva tutti i giorni e si creavano tanti orfani, vedovi e vedove e i parenti e gli amici si facevano carico dei sopravvissuti, così oggi chiunque lo voglia può aggiungere al suo stato di famiglia chi più desidera sotto la sua responsabilità, come figlio, figlia o coniuge senza limiti (animali come in figura esclusi). In questo modo tutti ne gioverebbero ma molto di più i mortidifame in quanto tra l'altro si eliminerebbero pure i divorzi, i tradimenti, i femminicidi perché con il pluriamore tra le mura domestiche non ci sarebbero più ricatti sessuali del tipo: oggi no, te la do domani, ma non la mattina che la mattina proprio non mi va.

Aggiornamento domenicale  (è crisciuto n'antro frate)
Cari lavoratori del nostro amato generoso bobbolo, trovateve un avvocato perché Josepha ha intenzione di denunciarvi perché in questo caso ci sono risvolti penali, ma se vi fate un'altra trattenuta sul vostro stipendio e vi caricate anche questi nuovi commensali sulle vostre tenere spalle, magari ve la cavate con qualche milioncino.  


11 lug 2018

Ipocrisie e santi predicatori

E continuano con le notizie utili a chi s'alza ogni mattina e va a produrre ricchezza: anche ieri ci sono stati naufraghi proprio davanti le coste libiche, come se qui da nojos, nelle 24 ore non ci fossero stati avvenimenti degni da esser presi in considerazione, a parte la grande lotta alla burocrazia creata apposta per bloccare tutti gli ingranaggi produttivi senza una continua, adeguata e corretta lubrificazione. Così si può continuare con le chiachjere, con le lagrime, tutti questi vostri fratelli che rubano i canotti sulle coste occidentali (di questo nessuno parla) per portarli di là e metterli a frutto. Quando che, se fossero vere tutte queste lacrime televisive, basterebbe incaricare ryanair che con 50 euro di biglietto a testa vi potrebbe trasportare in sicurezza ogni giorno e nelle vostre case i vostri derelitti fratelli. Invece no, si continua con le chiachjere dei buontemponi, così in urto A NOI matematici che da sempre siamo abituati a risolvere i problemi alla radice ed in maniera definitiva. Almeno il divino othelmo si limita ad effettuare i suoi riti propiziatori, ma questi invece continuano a non prendere mai in considerazione l'elemento base, la pecunia, la sporca pecunia, come se loro avessero tutti  la capacità divinatoria di moltiplicare peni e pesci per tutti, per non parlare poi dello sporco affare del controllo delle nascite. Non parlano mai del loro genere di controllo nascite che in quelle sacre terre è fatto con la isis che tutti i caporioni del posto finanziano facendo morire solo i morti di fame (mai sentito di un loro caporione saltato in aria in un bus, una metro, un treno, una moschea). 
Eh sì per i caporioni è brutto vedersi circondati da tanti mortidifame e per questo che finanziano l'isis, per far terra bruciata nei quartieri periferici e nelle baraccopoli e pensare che l'impero romano cadde proprio nello stesso modo, milioni di leggi, di ipocrisie, di giuristi e principi der foro che continuavano a chiachjerare e svagarsi nelle loro orge giornaliere mentre a segunto i produttori del reddito crepavano, per fortuna però seguiti a breve dai loro degni caporioni, perché i mortidifame arrivavano ad orde e con mazze pesanti. 
Insomma, cari lavoratori, che per andare a votare oggi avete bisogno della tessera elettorale da rinnovarsi con la dovuta prassi ed iter designati da chi vi scegliete ad ogni tornata elettorale, già si sente odor di peccato, la vostra colpevolizzazione trasuda da ogni schermo televisivo, siete tutti complici in questo sterminio anche se mettete le mutande rosse ed in cambio non c'è nessuna voglia di scalare il sinai per togliere almeno quell'assurdità del sesto che vi priva tutt'oggi di quella sana pippetta giornaliera così necessaria a sbollire la rabbia tipica di chi sgobba.
Almeno, con NOI del partito degli under 70.000 potreste riappropriarvi del diritto di voto senza il possesso di quell'inutile tessera elettorale inventata 20 anni orsono dalle menti burocratiche che tengono bloccato questo paese

28 giu 2018

il giorno che me ne andrò

 Il giorno che men'andrò, sarà uguale a tutti gli altri, 
con la gente ammucchiata nei mezzi pubblici e presa dai pensieri quotidiani
ed i barboni puzzolenti a rovistare nei cassetti delle macchinette automatiche 
alla ricerca di qualche monetina. 
Con gli studenti allegri e vocianti davanti le scuole, in attesa della campanella 
e le giovani mamme dagli occhi felici a spasso coi loro bambini, 
sognando per loro futuri radiosi. 
Con gli innammorati, da sempre immortali, sorridenti, negli occhi e nei cuori 
e con il vento che scorre tra i fiori e le stelle lassù immobili a guardarVi
aspettando.
Il tempo si fermerà, però solo per me, che continuerò ad esserci nei pensieri
 di chi mi incontrò ed instintivamente mi volle bene per ritrovarci infine
tutti in quella galassia a quattro miliardi di anni luce
che tanto ci incuriosì sui banchi di scuola.

(Continuerò però ad esserci per chi desidera piazzare nel suo bel post due foto in orizzontale)
 

21 giu 2018

e dagli all'untore

Un bravo ragazzo, contagiato a sua volta da adolescente da un altro essere umano, a sua volta contagiato, pare, da una scimmia dal cazzo irresistibile e poi il nostro amato, generoso, immaginifico bobbolo  che se li ritrova tutti a carico tramite il favoloso servizio sanitario gratuito (per chi non paga tasse) ed accessibile a tutti, residenti e non, bobbolo che da oggi merita anche l'aggettivo di paziente per via di questi avvenimenti che lo costringono ad aumentare l'attesa  per una visita ginecologica od una mammografia di screening.
Cazzo, ce ne fosse stato uno tra i tanti mass_media che avesse affrontato l'argomento dal punto di vista economico e della giustizia sociale! 
Sei un trasgressivo, ti lasci trascinare dalle mode creative, lo sballo obbligatorio, il sesso ormai ti attira solo se fatto in maniera estrema e non ti accontenti più del noioso borghesissimo, ben augurante rapportino anale con preservativo di inizio anno, beh, allora te ne vai affanculo, perché questo genere di malattie vengono escluse dal servizio sanitario gratuito e se sei un morto di fame, NOI del partito degli under 70.000 ti rinchiudiamo in un lazzaretto fino a che non guarisci naturalmente o muori.
Però, come son diventato intransigente in materia col passar degli anni, sarà mica tutta invidia? 
Bisogna riconoscere che ne ha fatta di strada la vagina thajathana da quando NOI si andava in adriatico alla ricerca delle evolute straniere e comunque si condiva sempre il tutto con un briciolo di sentimento, cazzo 250 riconosciute oltre tutte quelle che l'han scampata bella in soli 10 anni fanno una media di una a settimana, quindi dovremo anche rivedere, con l'aiuto di qualche giovane quel rapporto donne - femmine che nella mia mente era fermo a quel misero 10% della mia magra gioventù

14 giu 2018

Cipressi alti e neri

(http://www.funpic.hu/)

Cipressi alti e neri, neri ancor più di ieri
che tanto siete nei miei pensieri ed incantato
mi fermo ancora a guardarvi
e lei che continua col suo ritornello "perché non parlii"....
che azzo c'èè, sei sempre tee.....
non ti basta vedere qualcosa che già parla da séé..
vuoi che parlo, riparlo e no, non parlo piùù, 
tanto alla fine devo smettere e c'hai ragione sempre tuu
non canto piùù
è fiato perso e lo sai pure tu
stiamo insieme da tanti anni lo sai
e la voglia di vivere non ci abbandona ormai
                                                                                (acqua in bocca ragazzi)




7 giu 2018

Siamo proprio diversi

Ve l'avevo già detto il 3 maggio scorso, siamo diversi e tra di noi non ci potrà mai esser intesa, comunione di idee, complicità a parte le sessuali. E' finita la bagarre, son finiti i giochini a chi è più furbo, chi ce l'ha più lungo, chi suona meglio il piffero incantatore: ma ti pare a te che non si poteva trovare un nome adatto alla posizione?
Lo stesso Fracatz, chiamato alla missione, saprebbe esibire le sue capacità comunicative in lingua madre oppure inglese nelle sedi opportune, imparando a memoria i discorsi scritti da altri e recitandoli davanti ai microfoni e le platee plaudenti, con una giusta moderata gesticolazione delle mani come ben si addice ai caporioni dei bobboli latini. Quante volte l'ho fatto nella mia lunga vita lavorativa, con la differenza che i discorsi me li scrivevo da me e poi li mandavo a mente, che mi scoccia il dover leggere o il dover parlare a braccio di cose importanti. A meno che non ci sia stato lo zampino del nano, il sempiterno nano che abbia manovrato il pupone per affossare i grillini, visto che ormai è stato riabilitato e che può scendere di nuovo in campo lanciando un'opa su tutta la baracca che lo sostiene. Spiace constatare l'ingenuità di questi bravi ragazzi che hanno abboccato all'esca e son andati in escandescenze più del diretto interessato provocatore ed adesso se qualcuno di loro mi legge spero comunichi ai suoi capetti di rimangiarsi tutto, perché la campagna elettorale delle prossime elezioni verterà tutta sulla questione dell'euro tanto che i furbi caporioni le faranno passare come un referendum sulla moneta unica. A quel punto anche il più immaginifico componente del nostro amato bobbolo avendo ancora viva la memoria che quando cambiammo la moneta ci fu in un paio d'anni il dimezzamento del potere di acquisto di tutti i lavoratori e dei pensionati, mentre i caporioni tutti si triplicarono le prebende, di certo non voterebbe per un nuovo cambio di moneta, con il quale si ripeterebbe la stessa cosa. Il bobbolo fa tesoro degli insegnamenti storici, insomma l'avete fottuto una volta e volete ancora insistere (chissà magari ce prova gusto e poi la spesa per le ilizioni se le paga da solo).
Con tutto il lavoro aggratis che c'è da fare senza occuparsi della moneta mi fate ritornare a mente il grande rottamatore che gattopardescamente galleggiò e fece galleggiare lo staus quo per ben altri 5 anni, senza rottamare nemmeno il CNEL, lasciando le cose immutate così come comandato da chi conta e sa.
Nella situazione venutasi a creare NOI del partito degli under 70.000 ne avremmo approfittato per concretizzare la nostra scala dei valori partendo dai dipendenti pubblici, i quali devono avere come unica motivazione il bene dello stato e dei suoi abitanti, pertanto avremmo portato il compenso mensile più alto a 5.300 per i presidenti, 3000 per i ministri e 2000 per gli onorevoli già gratificati dal ruolo che ricoprono, adeguando il resto delle retribuzioni in accordo al diagramma del nostro partito. Avremmo poi continuato con l'eliminazione degli enti inutili, la vendita della RAI come stabilita dal bobbolo con referendum nel 1995 e con tutte le altre cose scoperte in una lista redatta a pagamento con nome inglese per darle la dovuta visibilità bobbolare, magari prendendo a prestito qualche idea anche da un finto bombarolo rottamatore.

anche stavolta è finita 4 a 1