22 nov 2018

Le ultime statistiche rilevate

Come al solito, per tenere la mente sempre occupata e per dar l'impressione al mio IO dominante di non aver momenti della giornata senza alcuna occupazione, continuo alla fermata dei mezzi pubblici a fare rilevamenti statistici che col passar degli anni diventano sempre più lunghi ed interessanti per via che l'attesa del tram od autobus che sia, si è via via allungata per la mancanza di soldi a disposizione dell'azienda responsabile, nonostante che il prezzo del biglietto si sia triplicato (mille lire al tempo della lira ed 1,50 euri oggi). Ecco quella della mancanza di soldi, nonostante la triplicazione per i fessi (quei pochi che pagano) andrebbe analizzata a parte, anche se riportando la tariffa magari ad 1 euro e introducendo la vendita di carnet di 12 biglietti al costo di 10 euri si potrebbe re-invogliare i mortidifame che invece continuano a percepire salari, stipendi e pinzioni bloccati al tempo della lira e convertiti con 1 euro in cambio di 1920 lirette. Ma a questo, quanto prima, penseranno i bravi giovani del governo del cambiamento anche se si rifiutano di applicare il programma del mio partito, il partito degli under 70.000 accessibile in rete a tutti gli uomini di buona volontà. Tornando ai rilievi statistici posso darvi la notizia che le vendite delle fiat, alfa, e lancia continuano a stare sul 25 - 30 per cento ma che le straniere hanno una maggiore quantità di grosse cilindrate e suv. Per variare mi son messo allora a rilevare la quantità di cesse in circolazione e posso dirvi che sono tante, ma così tante che non potete nemmeno immaginarvelo a meno che le strafighe viaggino tutte in auto e non camminino sui marciapiedi o rifiutino di salire sui mezzi pubblici 

mi raccomando la visita annuale all'orto botanico

7 commenti:

Lorenzo ha detto...

Spiegami una cosa: se fare circolare l'autobus costa 10 e coi biglietti l'azienda ricava 5, la differenza chi ce la mette?

pasqualedimario ha detto...

si, m'beh le statistiche so' na gran cosa ma te che ciai pastura co lui me devi da spiegà che voleva dì er zanto padre co "Dobbiamo invece lasciarci smascherare da questi comandi sul desiderio, perché ci mostrano la nostra povertà, per condurci a una santa umiliazione" perchè c'è chi n'ha tanta e chi gnente. Ce saranno l'evasori de mezzo ?

fracatz ha detto...

In entrambi i casi, sia 10 e 5 che della santa povertà i miseri ed i peccatori trascurano il fatto che esistono ancora figure così carismatiche che sanno benissimo distribuire dal nulla peni e pesci pe' tutti, basta cercarle intorno A NOI e coinvolgerle, non dimenticate il nostro amato prof Ciompi che ancora lo fa qui in convento nonostante la sua veneranda età

Sara ha detto...

Dalle mie parti il biglietto costa caro e di sera non ci mezzi pubblici, dopo le 19,30 coprifuoco!

CirINCIAMPAI ha detto...

Vabbbene la statistica ma la pargondiscio?
La quantità di cessi coi pedalini che co sono in circolazione la vogliamo considerare?
E il campione sarà significativo?
E la media, la media della cessitudine qual è?

fracatz ha detto...

E' chiaro che il rilevamento statistico va fatto con professionalità ed è altresì chiaro che qui si tratta esclusivamente di valutazione fisica, laddove anche una caviglia poco affusolata ti fa scartare il soggetto esaminato, anche se il rilevatore sa perfettamente che si tratta di fesserie adolescenziali, di retaggi che potrebbero addirittura codizionare la vita dei nostri giovani ormai non più aspiranti ragazzi padri

@enio ha detto...

Berlusconi prometteva un milione di pensione a tutti, questi cialtroni daranno 780 euro a tutti i fancazzisti, ditemi voi dov'è il cambiamento e il rilancio dell'economia ?